Home » Posts tagged with » cosa nostra
Il Badalamenti non riconosciuto. Ecco cosa disse Giovanni Falcone

Il Badalamenti non riconosciuto. Ecco cosa disse Giovanni Falcone

Se al mondo esiste una terra emblema della contraddizione, questa è la Sicilia. Della storia di Silvio Badalamenti ho iniziato a narrarne nel precedente articolo dal titolo “Lo stigma di chiamarsi Badalamenti”. A raccontare la figura di quest’uomo, ucciso a soli 38 anni da “Cosa nostra” è la figlia Maria, dopo che il nome del […]

Lo stigma di chiamarsi Badalamenti

Cinisi, un paesino con meno di 12.000 abitanti in provincia di Palermo. Sul suo territorio sorge l’aeroporto “Falcone e Borsellino”. Un paradosso, l’aeroporto voluto in quel territorio da Cosa Nostra, oggi intitolato ai due magistrati uccisi da Cosa Nostra. Questa è la terra di “Tano Seduto”, come sarcasticamente Peppino Impastato chiamava Gaetano Badalamenti. Sicilia, terra […]

Continue reading …
MICHELE CIMINNISI – (1° Parte) – VITTIME DI MAFIA DI FABIANO E MORICI

È il 29 settembre 1981. San Giovanni Gemini, paese arroccato sotto Monte Cammarata, in provincia di Agrigento. Michele, ore di lavoro, una casa, una famiglia che lo aspetta. Il bar è piccolo. Il posto dove chiacchierare un po’ con gli amici, giocare una mezz’ora a briscola e poi il ritorno a casa. Sull’ingresso la figura […]

Continue reading …
LA PIETÀ per il NEMICO

“Brusca e dintorni…” Io dovevo averla già vissuta quella strana situazione… Sì… era qualcosa già accaduta in passato e che adesso riemergeva alla memoria, scongelata dopo l’ibernazione del tempo. Magari l’avevo vissuta in un’altra vita, forse sotto le insegne di una legione romana che inseguiva le retroguardie nemiche lungo l’argine di un fiume in piena […]

Continue reading …
In “Cosa Nostra” erano tutti Carabinieri. Il carosello dei Servizi Segreti

Il capobanda era Faccia di Morto… no, scusate, mi sono confuso, Faccia di Morto era il capobanda in “Una Storia Americana” di  Edoardo De Angelis. Nel nostro caso, o meglio nel caso della puntata di ieri di Report, su Rai3, il capobanda era Faccia da Mostro, in compagnia della bionda compagna, di Carabinieri, di appartenenti […]

Continue reading …
L’ESITO del PATTO con il DIAVOLO

Ancora un anniversario.Ancora uomini sull’attenti e corone d’alloro.Ancora le note del silenzio militare a colonna sonora di un ricordo… In questa ricorrenza vi è qualcosa che il tempo ha saputo trasformare in dolorosa saggezza.Come se la strage – volendo cancellare un uomo e la sua idea – ne avesse, invece, iscritto per sempre il nome […]

Continue reading …
LA STORIA FUTURA di un EROE CIVILE…

Mi ha sempre toccato il cuore una frase del poeta Cesare Pavese in cui vi è sintesi del passato, del presente e del futuro della dimensione umana. “A cosa serve il trascorrere dei giorni se non a farne memoria?” Fuori dal tempo che costruisce la nostra coscienza siamo solo vegetali di un lungo ed indistinto […]

Continue reading …
Quello che i magistrati sapevano – Carta canta!

Carta canta! È vero, le carte cantano e – come continua il proverbio – “villan dorme”,  ovvero, se anche sei analfabeta e non sai neppure leggere, è sufficiente che tu abbia un documento che possa dimostrare i tuoi diritti, per poter dormire sonni tranquilli. Ma se carta canta e nessuno la legge, anche i delinquenti […]

Continue reading …
Depistaggio strage via D’Amelio- Archiviata l’indagine sugli ex pm. Scarantino: “Non ero una persona stabile e lo sapevano… la colpa e mia”

Secondo l’accusa iniziale i due ex sostituti procuratori di Caltanissetta, Annamaria Palma e Carmelo Petralia, avevano costruito ad arte il falso pentito Vincenzo Scarantino. La richiesta di archiviazione, che era fondata sul fatto che non emergevano profili penali, risale al giugno dello scorso anno. Alla richiesta fece seguito una memoria integrativa presentata dai pubblici ministeri […]

Continue reading …
Stragi di Capaci e via D’Amelio – Condannato Matteo Messina Denaro. Ora i mandanti esterni

Condannato all’ergastolo il latitante Matteo Messina Denaro accusato di essere uno dei mandanti delle stragi di Capaci e via D’Amelio nelle quali persero la vita i magistrati Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e Paolo Borsellino, e gli uomini delle rispettive scorte. La Corte d’Assise di Caltanissetta, presieduta da Roberta Serio, ha accolto la richiesta di condanna […]

Continue reading …
Page 1 of 17123Next ›Last »