Tematiche artistiche e filosofiche. Esce in ambito nazionale il terzo libro “Le Ferite dell’Essere” di Tregor Russo

di Antonio David

Continua il successo dell’artista palermitano Tregor Russo, scrittore, compositore, fotoreporter che con la sua presenza in ambito nazionale e non, porta a conoscenza di tanti, la sicilianita artistica nel suo contesto. Varie composizioni di libri tra cui il suo terzo manoscritto “Le ferite dell’Essere” , libro di saggistica e filosofia, indicato a tutti.

“E’ un libro che ha l’intento di parlare, il mondo all’interno della nostra anima. Ho avuto un forte desiderio di scrivere un libro dice Tregor Russo a MadonieNews – che andasse a spiegare tutto quello che noi abbiamo all’interno della nostra anima un percorso costellato di esperienze che si sono accavallate durante la mia esistenza e poi con l’arte della scrittura andando a cercare, di trovare percorsi nell’andare a spiegare quali sono quelle sensazioni che rendono la nostra vita in un certo senso, anche attraverso le difficoltà. Spiegare la nostra esistenza per dalla nascita alla morte, da dove veniamo e dove possiamo arrivare. Un libro introspettivo perché appunto parla della saggistica e della filosofia è un libro che può leggerlo chiunque dei bambini anche le persone di una certa veneranda età e che si lascia leggere piacevolmente” -.

Lo stile, raffinato e asciutto, permette una lettura agevole e attenta, e riflessioni che condurranno i lettori verso generi di grande tradizione letteraria come la psicanalisi e la psicologia,, per riflettere insieme su decadenza e rinascita.

Dopo “Catarsi Redentrice” e “Al Rintoccar dei Sensi Assopiti”, il saggista e scrittore Tregor Russo dà alle stampe il Terzo Libro dal titolo “Le Ferite Dell’Essere”, una raccolta di aforismi, pensieri e massime filosofiche, ispirate da esperienze di vita dell’Autore, arricchita da alcune fotografie artistiche.

“Tengo molto a questo mio terzo libro – dichiara l’autore Tregor Russo. Da tempo, mi riproponevo di affrontare queste tematiche e di utilizzare determinati stili artistici, e oggi posso dire di esserci riuscito e di aver dato compimento concreto a questo mio desiderio. Il testo, arricchito da alcune fotografie, è aperto alla lettura di tutti. Il mio consiglio è quello di leggerlo almeno due volte, per cogliere meglio tutte le sfaccettature e le sfumature, e per riflettere insieme sul senso della vita e dell’esistenza che non è e non deve essere soltanto dolore, ma anche e soprattutto rinascita”.

“Le ferite dell’Essere” può essere richiesto direttamente all’Autore, alla Casa Editrice e alle librerie.

Please follow and like us: