Il punto di Roberto Napoletano. Sei settimane per cambiare tutto

L’insidia nascosta del Pnrr – Statuti speciali e regionalismo dell’irresponsabilità

Vogliono essere loro a decidere cosa dare o non dare al singolo Comune e perpetuare le consuetudini della somma ingiustizia distributiva territoriale. Questo assalto non è passato perché i fondi sono nazionali, il piano è nazionale, l’obiettivo dell’Europa che finanzia è il riequilibrio territoriale, le somme del Recovery e del Fondo complementare non riguardano le funzioni dello Statuto speciale né quelle delegate delle Regioni. Ma bisogna vigilare perché il Paese ha bisogno di accorciare la catena di comando e di fare l’esatto opposto di quello che ha fatto negli ultimi venti anni

di Roberto Napoletano, Direttore del Quotidiano del Sud – l’Altravoce dell’Italia

Il prossimo appuntamento di cui non si parla ma ha un rilievo perché fotografa la situazione dei conti pubblici dell’anno è l’assestamento di bilancio. Siamo al nuovo ’29 mondiale. Abbiamo fatto cinque scostamenti di bilancio per 200 miliardi dall’aprile del 2020. Si parla poco dell’assestamento di giugno perché molto probabilmente da lì alla nuova legge di bilancio di ottobre ci ritroveremo a fare i conti con un altro scostamento. Non è certo che ci sarà, ma qualora ci fosse sarebbe davvero l’ultimo.

Per leggere la versione integrale dell’editoriale del direttore Roberto Napoletano clicca qui:

Please follow and like us: