Speriamo non lo scopra il Califfo

 

La notizia pubblicata da Morici giorno 18 e il copia/incolla fatto da Capuozzo e ripreso da tutta la stampa nazionale giorno 20

La notizia pubblicata da Morici giorno 18 e il copia/incolla fatto da Capuozzo e ripreso da tutta la stampa nazionale giorno 20

Cazzo, sono curdo e non lo sapevo. Che io non abbia in simpatia i terroristi dello Stato Islamico è fin troppo evidente, ma che la mia personale antipatia avesse origine dalle mie origini, perdonatemi il gioco di parole, credetemi, non lo sapevo neppure io.

Devo al giornalista Toni Capuozzo, sì, proprio quello del gruppo editoriale Mediaset, già Vicedirettore del TG5, che ha la rubrica  Mezzi Toni su Tgcom24, la scoperta di essere curdo. Giorno 18 avevo pubblicato la notizia della morte di un presunto jihadista italiano ucciso a Kobane. Una breve che sicuramente non avrei definito uno scoop fino a quando due giorni dopo la notizia ha avuto la ribalta nazionale grazie al giornalista Toni Capuozzo che, avendola pubblicata sul suo profilo Facebook, è stato ripreso dalla RAI, dal Tgcom, da Repubblica, dal Fatto Quotidiano e da tutta la stampa nazionale.

Capuozzo riprende giorno 20 il mio breve articolo pubblicato due giorni prima.  Un vergognoso copia/incolla senza neppure cambiare una virgola, una spaziatura. Se ne assume la paternità precisando che la fonte della notizia è “curda”. Rileggo parola per parola, virgola dopo virgola. Da quanto in qua sono curdo? Capuozzo, ma chi ti ha dato la notizia delle mie origini curde?

Ripenso allo jihadista John che decapita gli ostaggi, ai curdi trucidati, alla ferocia degli assassini terroristi dello Stato Islamico. Un brivido mi corre lungo la schiena. Tutta colpa di Capuozzo…

Speriamo che non mi scopra il Califfo…

Gian J. Morici

 

Il tweet dell'ISIS al quale Capuozzo non crede (vedi commenti a margine)

Il tweet dell’ISIS al quale Capuozzo non crede (vedi commenti a margine)

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

CAPTCHA

*