Home » Posts tagged with » porto empedocle
Porto Empedocle/Agrigento: il silenzio assordante del Re

Porto Empedocle/Agrigento: il silenzio assordante del Re

I tempi cambiano e con i tempi anche le favole. Una volta erano tutte a lieto fine, adesso hanno dei finali che le fanno sembrare delle vere e proprie tragedie. La favola è quella del paese di Porto Empedocle, fino a poco tempo fa “il paese dei balocchi” dove il Re riusciva dove nessun altro […]

Agrigento: Per un monumento a Pirandello

Elezioni Comunali ad Agrigento. Panorama elettorale insolito. Il Partito Democratico, invece del ruolo, e la pretesa oramai indiscutibile, di Partito Monocratico, giuoca la partita su di un tavolo minore (quello che si riserba ai bambini perché non scoccino i grandi). Dopo avere imbastito una operazione “ultra monocratica” con una coalizione “nazarena” con F.I. ed altre […]

Continue reading …
Le sentenze non si discutono, si rispettano

Dunque, da dove cominciamo? Potrei iniziare dalle recenti minacce di  querela da parte di un deputato nazionale al quale una certa stampa ha fatto da contraltare. E su questo potrei dire molte cose ma non le dirò. Non le dirò oggi, non in futuro, soltanto perché oggi parliamo di sentenze, quindi fatti passati già in giudicato, […]

Continue reading …
Porto Empedocle (Agrigento) – Rigassificatore: Sequestrato il cantiere

Che gli appetiti della mafia sull’opera industriale ci fossero, era fin troppo logico. Fu dimostrato infatti con l’arresto del boss Gerlandino Messina, al quale vennero trovati quattro pizzini  con indicati nomi di ditte interessate a grossi lavori pubblici come il raddoppio della statale 640, la Agrigento-Caltanissetta, e la realizzazione del rigassificatore di Porto Empedocle. Il […]

Continue reading …
Stop al rigassificatore della Valle dei Templi? – di Antonella Sferrazza

Fonte: LinkSicilia Abbiamo appreso nei giorni scorsi che Erg e Shell hanno definitivamente abbandonato il progetto di costruire un rigassificatore a Melilli, in provincia di Siracusa. In un’area, è bene ricordarlo, già devastata dall’industria chimica e altamente sismica. Ma perché hanno mollato l’osso? Per la forte mobilitazione del territorio, che giustamente, non vedeva di buon […]

Continue reading …
Morire di mafia. Commemorazione delle vittime della “prima strage di Porto Empedocle”

È la sera del 21 settembre del 1986. La gente passeggia lungo il corso principale di Porto Empedocle. Due passi, due chiacchiere, un gelato a chiudere una delle ultime sere d’estate. Le raffiche rabbiose dei kalashnikov, nell’oscurità di un blackout provocato, chiudono vite. La luce torna in paese, ma gli occhi di quanti giacciono a […]

Continue reading …
Politica e fabbriche dei veleni – Dall’Ilva all’Italcementi

È l’Italia dei veleni. Quell’italietta i cui politici s’interessano dei grandi opifici industriali solo quando il rischio della loro chiusura minaccia i posti di lavoro, che, come da sempre risaputo, rappresentano un importante bacino di voti per chi riesce a detenerne il controllo. Dopo il processo che ha portato alla cosiddetta sentenza Eternit, che ha […]

Continue reading …
Italcementi: chiude la cementeria di Porto Empedocle (Agrigento)

Bergamo, 8 giugno 2012                  La situazione del mercato in Italia – la peggiore da molti anni a questa parte – ha registrato nei primi mesi del 2012 una nuova forte diminuzione nelle vendite di cemento. Dopo una contrazione di circa un terzo dei volumi negli ultimi anni – recita il comunicato stampa della Italcementi – […]

Continue reading …
NOSTRA INTERVISTA CON L’AVV. AIELLO

Avvocato, lei ha sempre gravitato in ambienti politici ma non ha mai rivestito incarichi istituzionali di consigliere o assessore, come mai? È vero sin da quando avevo 16 anni ho iniziato a partecipare alle riunioni del movimento giovanile della Democrazia Cristiana di Agrigento e della mia città insieme all’on. Angelino Alfano, all’on. Michele Cimino, all’attuale […]

Continue reading …
“Spiranza e Libirtà” – In memoria di Filippo Gebbia

Matri. Matruzza mia bedda ti taliu e vai ripitennu pi la via quantu e ranni lu duluri di na matri ti tingisti di niuru comu Maria Maria Addulurata a li pedi di la cruci. Mamà! Mamà chi t’arristà na fridda balata, na fotografia e du sciuriddri Oh Matruzza mia duci S’avissi nu putiri ranni ma […]

Continue reading …
Page 1 of 6123Next ›Last »