Home » Posts tagged with » cosa nostra
Presentazione “Dalla parte sbagliata – La morte di Paolo Borsellino e i depistaggi di via D’Amelio”

Presentazione “Dalla parte sbagliata – La morte di Paolo Borsellino e i depistaggi di via D’Amelio”

Un boato, sei morti, tanti misteri. Il 19 luglio del 1992 un’autobomba esplodeva in via D’Amelio uccidendo Paolo Borsellino e i cinque agenti di scorta. A ventidue anni di distanza, nonostante le inchieste, i processi, le condanne e le successive assoluzioni, oggi ne sappiamo tanto quanto prima, tranne che per il fatto di aver preso […]

Una legge per ogni morto – Mors tua vita mea

Che l’antica locuzione latina “divide et impera” (dividi e domina) sia l’abbecedario dei politicanti (parlare di politici in Italia ci sembra non sia più il caso), transeat, ma che a dividersi per lasciarsi dominare siano quanti accomunati da una stessa sorte ricorda la definizione che Jean Baudrillard dà del suicidio: “Il solo crimine perfetto è […]

Continue reading …
Bruno Contrada – La Corte di Strasburgo condanna l’Italia

Bruno Contrada fu sottoposto a trattamenti inumani e degradanti. Questa la conclusione alla quale è giunta la Corte dei diritti dell’uomo di Strasburgo, che ha accolto le richieste avanzate da Contrada condannando per violazione dell’articolo 3 della Convenzione europea, lo Stato italiano. Bruno Contrada, ex funzionario del Sisde, il 5 aprile 1996, era stato condannato, […]

Continue reading …
Riina parla. Cosa dice?

Da un po’ di tempo Totò Riina,al centro delle più fosche vicende italiane da decenni, sembra avere abbandonato il mutismo che lo aveva sempre contraddistinto. Anzi, peggio. Sembra essere diventato più loquace di una vecchia comare in perenne lite con la vicina di casa. Questa è l’impressione che chiunque avrebbe nel leggere quanto pubblicato dal […]

Continue reading …

“A volte il destino è come un banco che ti passa le carte da gioco. Ad esempio a Michele Ciminnisi la vita aveva servito una moglie e tre figli maschi. Un impiego come autista di scuola bus al comune di San Giovanni Gemini in provincia di Agrigento. Michele Ciminnisi le sue carte se le giocava […]

Continue reading …
Cosa ci nasconde Totò Riina?

Sembra diventato un canarino. Venti lunghi anni di assoluto silenzio interrotti improvvisamente da una loquacità che appare quantomeno assai sospetta. Totò Riina – “u curtu” o “la bestia”, come veniva indicato dagli uomini di “cosa nostra” – intercettato dopo un’udienza del processo sul patto stretto tra pezzi dello Stato e boss, si sfoga durante l’ora […]

Continue reading …
Rifiuti – Schiavone: “In 20 anni rischiano tutti di morire” (Documento in Pdf)

Desecretate le dichiarazioni rese dal collaboratore Carmine Schiavone, cugino di Francesco, detto “Sandokan. 7 ottobre 1997, la Commissione Parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti mette a verbale le dichiarazioni di Carmine Schiavone. Dichiarazioni che che riguardano il traffico illegale di rifiuti nocivi e restano secretate per tutti questi anni. Agghiacciante la predizione di Schiavone: “Entro venti […]

Continue reading …
Familiari vittime di mafia – Ciminnisi: Lo Stato? Un assente ingiustificato

Milly Giaccone è un chiaro esempio di abbandono da parte dello Stato. Milly Giaccone è la figlia del professore Paolo Giaccone, ucciso dalla mafia per essersi rifiutato, nella qualità di esperto di medicina legale, di ‘aggiustare’ le conclusioni di una perizia dattiloscopica in riferimento ad un’impronta digitale lasciata da un killer della cosca di Corso […]

Continue reading …
Canada – Processo corruzione, non testimonieranno Vito Rizzuto e Desjardins Raynald

MONTREAL – Né il nome di Rizzuto né quello del suo rivale compaiono nella lista dei testimoni  del processo per reati legati alla corruzione che si sta celebrando  nel Quebec. A darne notizia, il quotidiano “Sun News” che precisa come i funzionari della QMI Agency siano preoccupati per il rischio al quale sarebbero esposti i […]

Continue reading …
La guerra di mafia canadese sbarca in Sicilia

Dopo l’operazione “Argo” che ha smantellato il mandamento mafioso di Bagheria, con l’emissione di ventuno provvedimenti cautelari per associazione mafiosa, estorsione, rapine, detenzione illecita di armi da fuoco, scambio elettorale politico mafioso e traffico internazionale di stupefacenti,  e il rinvenimento in un casolare nei pressi di Casteldaccia dei cadaveri di Juan Ramon Fernandez e Fernando […]

Continue reading …
Page 1 of 10123Next ›Last »