Home » Posts tagged with » aldo mucci (Page 6)
Lampedusa – Lavoratori ecologici: Storia di ordinaria disperazione

Ancora una “beffa”, ancora false promesse, ancora disperazione tra i volti dei lavoratori ecologici di Lampedusa. In questa lunga vertenza troviamo di tutto: riunioni fiume in Prefettura, accordi siglati nel lontano 2015 tra aziende e Amministrazione di Lampedusa che avrebbe visto la “nascita” dell’1+1, uno lo paghi tu (Aziende), uno lo pago io (Comune). A […]

Continue reading …
Lampedusa. Hotspot: “luoghi di illegalità”

In una recente conferenza stampa presso il Senato, il Tavolo Nazionale Asilo, cui aderiscono molte organizzazione umanitarie e per la tutela dei diritti, tra cui Consiglio Italiano per i Rifugiati, Comunità di S. Egidio, Arci, Caritas italiana denuncia: “Gravissime prassi e violazioni di diritti fondamentali”, con “respingimenti arbitrari”, negazione dell’accesso alla procedura d’asilo e uso della forza per l’identificazione delle persone […]

Continue reading …
Lampedusa. Riparliamo dei lavoratori ecologici

Lettera aperta al Sindaco Nicolini In un recente comunicato, inoltrato alle testate giornalistiche online della Città di Agrigento, attraverso l’ufficio stampa comunale si legge: “Lo sciopero dei lavoratori del Raggruppamento di Imprese capofila Iseda, in atto oggi a Lampedusa, sarebbe determinato dal mancato mantenimento degli impegni che queste avrebbero preso alla presenza del Prefetto di […]

Continue reading …
Lampedusa. Cuore (spezzato) dell’Europa

I numerosi problemi che attanagliano la stupenda isola di Lampedusa spesso non “nuotano” verso il resto d’Italia.In una recente visita nell’isola,il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, ha definito Lampedusa il «cuore spirituale» dell’Europa. Ha inoltre aggiunto:“ I Lampedusani ci hanno insegnato a restare umani, guai a pensare che di fronte alle grandi emergenze del nostro […]

Continue reading …
Sud: Tra fame e generazione di nè-nè

Ogni qualvolta lo Svimez (Associazione per lo sviluppo dell’industria nel mezzogiorno) compila il suo rapporto annuale, vengono i brividi, ”Arrizzano i carni”. Da buon siciliano spero sempre di “risalire” la china delle classifiche europee ma le percentuali sono impietose: il Sud si ferma al 13% contro il 53,6% che rappresenta la media dell’Europa. Scenario da […]

Continue reading …
Rivoluzione non violenta. Ripartiamo dalla Sicilia

Sulla tradizione rivoluzionaria siciliana gli storici hanno speso fiumi di inchiostro.  La Sicilia è sempre stata una meta obbligata di intellettuali, artisti, poeti etc… i quali l’hanno assunta come tappa del loro stesso itinerario culturale, della loro ricerca interiore. L’isola come percorso interiore dunque, alla ricerca delle ragioni della propria funzione sociale. Tra i poeti, […]

Continue reading …
NO al referendum sulla legge che intende demolire la Costituzione

Difendere la Costituzione per difendere il lavoro e la democrazia. Il vento autoritario che spira da alcuni anni in questo paese e che sta riducendo sempre più gli spazi di libertà e democrazia, sta investendo il mondo del lavoro come mai era accaduto dal dopoguerra ad oggi cioè da quando, battuto il fascismo, si costruì […]

Continue reading …
Scuolebelle – Riparte la vergognosa giostra dei licenziamenti

Riparte la macabra giostra dei licenziamenti a nemmeno due anni dal drammatico passaggio della Gara Consip. Ci risiamo: le aziende dei consorzi CNS/MANITAL/CICLAT su tutti i lotti in Italia stanno inviando in questi giorni le comunicazioni di riduzione del personale in vista della scadenza a Marzo dei finanziamenti per i lavori di decoro, le cosiddette […]

Continue reading …
LSU, politica e sindacati: C’eravamo tanto amati

Ci sono proprio tutti, la politica, il sindacato e poi loro: i precari a tempo indeterminato. Una storia da rileggere in chiave “Fantozziana”, da “immortalare” nelle pagine di un bel libro, magari scritto dall’amico Gian Antonio Stella, noto giornalista de Corriere della Sera. L’epoca del ”Benedetto” fu l’articolo 23 del 1988, una norma che prevedeva […]

Continue reading …
Lampedusa: Vogliamo un’isola normale

Una grande nave colorata di nero sta per attraccare. Dalla stiva escono tre enormi camion dell’Aeronautaica Militare Italiana. I grandi teloni verde militare, lasciano intravedere  il carico “luccicante”. Si tratta di enormi radar della Nato da posizionare a Capo Ponente. Enormi “scatoloni” di legno fanno intravedere delle scritte bianche: Radar, ponti radio, antenne satellitari, sistemi […]

Continue reading …