Home » Archives by category » Primo piano (Page 3)
COVID 19: IL CAMBIAMENTO  DI  STRATEGIA  NELLA  SUA  SECONDA  FASE

Nel mentre, malgrado il grande impegno profuso per combatterlo, il covid 19 continua con sempre maggior vigore nella sua malefica attività, dopo una breve pausa estiva che aveva fornito l’occasione ai tanti negazionisti di riaffermare ancora una volta la teoria della semplice influenza senza voler considerare  le particolari condizioni climatiche che, in tema di temperature […]

Continue reading …
David Tobini – Lettera Aperta di una madre che chiede Verità

25 Luglio 2011 – Il caporalmaggiore David Tobini, parà della Folgore, cadeva in Afghanistan immolando la propria vita per salvare quella degli altri commilitoni sotto attacco da parte dei ribelli afghani. 41esimo caduto in Afghanistan. Che David Tobini non fosse soltanto un numero, lo dice la motivazione della Medaglia d’Argento al Valor Militare, assegnatagli in […]

Continue reading …
Matteo Messina Denaro – Troppi silenzi su quelle indagini scomparse

Tribunali posti poco sicuri? Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, se ci sono posti poco sicuri dove custodire atti di indagine, questi sembrano essere gli uffici giudiziari dei tribunali. È sufficiente fare una ricerca in rete per verificare come la scomparsa di fascicoli dai tribunali italiani non sia un evento così raro. Atti processuali per […]

Continue reading …
Un indizio è un indizio… – Palamara, il Csm, Viola e la Procura di Roma

Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova, suggeriva Agatha Christie, ma la vicenda della nomina a capo della Procura di Roma non può essere risolta come un caso di letteratura gialla. Il principio investigativo di Agatha Christie può andar bene nella stesura di un giallo, ma […]

Continue reading …
Csm – Tra intrighi di palazzo, tradimenti  e vendette personali

«Giurami che il porco cade subito». Inizia così un articolo a firma di Paolo Comi pubblicato dal Riformista. “Il porco, come si capirà nei messaggi successivi, è Giuseppe Creazzo, l’attuale procuratore di Firenze” – prosegue il giornalista che riporta uno dei messaggi di Alessia Sinatra, sostituto della Dda di Palermo, inviato a Luca Palamara. Un […]

Continue reading …
Agostino Miozzo (CTS) a 24Mattino su Radio 24: “Azzardata apertura impianti sciistici, ci vuole coordinamento europeo”

“Considerando che siamo nel pieno dell’epidemia decidere adesso di aprire gli impianti è un po’ azzardato” Lo ha detto Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico, a 24Mattino di Simone Spetia su Radio 24. “Questa dovrebbe per l’ennesima volta la dimostrazione di un Europa che sa prendere una posizione congiunto, perché gli impianti stanno a cavallo delle montagne, […]

Continue reading …
Migranti – Un paradosso tutto italiano

Mentre con il decreto interministeriale del 27 maggio 2020 il Ministero dell’Interno consentiva ai migranti – anche arrivati in maniera irregolare – di poter ottenere un permesso di soggiorno temporaneo, purchè soggiornanti nel nostro Paese da prima dell’8 marzo 2020, i ritardi di alcune prefetture e questure pongono un serio problema di disagio e di […]

Continue reading …
Falcone e Borsellino avevano sbagliato tutto

“Segui il denaro e troverai Cosa nostra” sosteneva Giovanni Falcone.  Fu in quest’ottica che Falcone puntò sull’indagine mafia-appalti, le cui conclusioni, sottoscritte dal generale Mori, gli vennero consegnate nel febbraio del ’91 dall’allora capitano Giuseppe De Donno. Il dossier conteneva i nomi di politici, imprenditori e imprese, nonché di soggetti legati a magistrati siciliani. Falcone […]

Continue reading …
Caso Vaccarino – Dove pende la bilancia?

Quello di Antonio Vaccarino, ex sindaco di Castelvetrano, è un caso che forse andrebbe riportato sui libri di storia a futura memoria, perché ci si ricordi di un Paese che visse un periodo di grandi incertezze. Condannato il 16 maggio del 1997 dalla Corte di Appello di Palermo a sei anni e sei mesi per […]

Continue reading …
Caso Vaccarino, si rifarà il processo dell’ex Sindaco di Castelvetrano

La Corte di Appello di Caltanissetta, ha ammesso la richiesta di revisione della condanna ad anni sei e mesi sei inflitta il 16.04.1997 dalla Corte di Appello di Palermo per un presunto traffico di sostanze stupefacenti che aveva come base logistica l’aeroporto di Linate a Milano. Le accuse in quel processo venivano mosse sulla scorta […]

Continue reading …