Home » Archives by category » Primo piano
Lo scenario politico italiano

Lo scenario politico italiano

Nella mia lunga (ahimé) vita di elettore di sinistra, una delle cose che più ha demoralizzato è lo scimmiottamento sinistrorso delle politiche conservatrici, a soli fini elettorali. Certo, quando la sinistra doveva tapparsi il naso e aiutare il Paese lo ha fatto, e di questo dobbiamo essergliene grati. Ma non ci dobbiamo neanche dimenticare che […]

Uranio impoverito: denunciato il Generale Covato

L’8 novembre scorso il Generale Carmelo Covato, passato al TG2 sulla questione dei militari morti o malati in seguito a contatto con uranio impoverito, aveva dichiarato “negli anni ’90 i nostri militari nell’ex Jugoslavia sapevano dei pericoli legati ai bombardamenti USA all’uranio impoverito”. Sempre al telegiornale il Generale ha sostenuto che “i militari morti o […]

Continue reading …
ALLEGRI! DOPO I PENTITI, I “WHISTLEBLOWING”

I Testadicavolo, quando scelgono il ramo legislativo della loro vastissima ed assai rispettata professione, non dormono mai. Consultano vocabolari stranieri, ora per lo più di inglese, enciclopedie, statistiche dell’ONU e di altre organizzazioni mondiali. E trovano parole difficilissime a pronunziare, specie per noi poveri vecchi ignoranti che a scuola studiavano il latino ed il greco. […]

Continue reading …

Ne valeva la pena?

No Comment
Ne valeva la pena?

Alla fine, caro Totò, siamo tutti mortali, vedi. Come diceva il tuo omonimo, la morte è ‘na livella. Ora tu stai nello stesso posto di Falcone, Borsellino, Mattarella, i dieci e passa parenti di Buscetta che hai fatto ammazzare per vendetta, e le centinaia di morti, non solo mafiosi come Bontate, che hai lasciato sul […]

Continue reading …
PER L’ELABORAZIONE E L’AFFERMAZIONE DEL CONCETTO DI “LEGALITA’ SOSTENIBILE”

Voglio scusarmi anzitutto con i miei affezionati lettori se verso sulla loro paziente benevolenza di cui mi danno tanta prova l’elaborazione di riflessioni cui la mia preparazione, la mia cultura, sono sicuramente inadeguate. Se oso farlo è perché “nel paese degli orbi beato chi ci ha un occhio”. E, se sono convinto di questa inadeguatezza, […]

Continue reading …
LECCE: IL MONUMENTO AL NON PENTITO

In una piazza di Lecce, la splendida città barocca delle Puglie, si erge, udite! udite! il monumento “al non pentito”. Su di un piedistallo in cui sono incisi i nomi dei più terribili “bagni penali” borbonici Montefusco, Nisida, Montesarchio, si erge la statua di Sigismondo Castromediano, fiero e severo nella sua redingote ottocentesca. Una scritta […]

Continue reading …
Francia – il dilemma del rientro dei jihadisti

Le autorità stanno valutando le disposizioni e sanzioni da applicare in previsione del ritorno dei numerosi francesi partiti a combattere al fianco dei militanti dell’Isis. Il Presidente Macron ha annunciato che i casi saranno valutati uno ad uno, che alcuni saranno giudicati in Francia altri sul posto. Il governo ha calcolato che sarebbero circa 1700 […]

Continue reading …
SICILIA: QUALCHE RIFLESSIONE MENO AFFRETTATA

Il giorno dopo del giorno dopo. Riflessioni sulle riflessioni se così possono chiamarsi, altrui. Sui commenti, che sono anch’essi politica, quella più “facile”, spesso, anche la più stolta. Le elezioni siciliane sono andate come si prevedeva che sarebbero andate. Certo un po’ diversamente da come avrebbero potuto. La catastrofe del P.D. è stata quella che […]

Continue reading …
l’UE si aspetta significativi progressi nell’attuazione dell’accordo di Parigi

Dalla conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici di Bonn l’UE si aspetta significativi progressi nell’attuazione dell’accordo di Parigi L’UE si aspetta che nel quadro della conferenza delle Nazioni Unite sul clima di quest’anno (COP23) venga nuovamente ribadito l’impegno della comunità internazionale a favore del rafforzamento della risposta mondiale ai cambiamenti climatici e al raggiungimento […]

Continue reading …
ELEZIONI SICILIA: CHI HA PERSO CHI NON HA VINTO

L’esito delle elezioni siciliane ancora una volta impone di riflettere sul valore di autentico ammonimento insito nell’espressione di Sciascia: “La Sicilia come metafora”. Elezioni con qualche vinto e nessuno vero vincitore. Elezioni che danno voce allo sconforto dei Siciliani ma non, o, almeno, non sensatamente, alla loro rabbia. Un primo, incontrovertibile dato: quel 36% dei […]

Continue reading …
Page 1 of 175123Next ›Last »