Home » Archives by category » Estero (Page 63)
Vertice NATO –  Partenariato strategico USA-Romania, difesa missilistica  e terrorismo

Il presidente rumeno Traian Basescu , durante la partecipazione al Summit NATO a Chicago, ha dichiarato che il suo Paese sostiene una completa trasparenza delle informazioni con la Federazione russa, al fine di creare un rapporto di fiducia. Il Capo di Stato rumeno, che a Chicago partecipa ai lavori del vertice della NATO, accompagnato dal […]

Continue reading …
Esecuzione in stile mafioso per il presidente degli Stati Uniti Barack Obama

Australia – Sepolto da una colata di cemento, come accade nei casi di “lupara bianca” destinati a far sparire i corpi di boss mafiosi uccisi. La notizia della sepoltura in stile mafioso del Presidente degli Stati Uniti, si è appresa ieri nel corso di un’audizione al Senato del parlamento australiano. Ad essere sepolto nel cemento […]

Continue reading …
Montenegro – La mafia non controlla il sistema giudiziario

PODGORICA – Ad affermarlo il ministro delle Finanze del Montenegro Duško Marković, il quale, nel precisare come il paese abbia avuto problemi con la criminalità organizzata, ha  tenuto ad evidenziare che grazie all’azione di contrasto del governo l’infiltrazione mafiosa nelle istituzioni è un fenomeno sotto controllo. Di diverso avviso il movimento PZP, che ha citato […]

Continue reading …
Gangs nella guerra di mafia contro i Rizzuto, per il controllo di Montreal

Nata dalle due famiglie newyorkesi Bonanno-Gambino, la Sesta Famiglia dei Rizzuto ha fatto presto ad arrivare ai vertici della mafia canadese. Padroni dei traffici di droga e pronti ad entrare nel mondo della grande imprenditoria internazionale (è risaputo che avevano interessi alla realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina e altre grandi opere infrastrutturali in […]

Continue reading …
MONTREAL – Scomparso Giuseppe Renda

La polizia di Montreal sta indagando sulla scomparsa di Giuseppe Renda di 53 anni, noto alle forze dell’ordine per i legami con la mafia di Montreal.   Renda è stato visto l’ultima volta venerdì, quando è uscito da casa per non farvi più ritorno. A seguito della segnalazione di scomparsa, presentata lo stesso giorno, la […]

Continue reading …
Montenegro – Uno Stato mafioso

Se la crisi globale rappresenta un problema per molte nazioni del mondo, così sembra non essere per la criminalità organizzata transnazionale che, grazie all’economia debole, sarebbe avvantaggiata dall’enorme liquidità che hanno queste organizzazioni, nell’acquistare società in difficoltà finanziarie, a prezzi assai inferiori a quelli del loro valore reale. A pubblicare un’accurata analisi del fenomeno il […]

Continue reading …
Siria – Dieci morti nel corso di una rappresaglia delle forze armate siriane

Siria -Cinque colpi di mortaio hanno colpito il villaggio di Mishmeshan, vicino al confine turco, alle 1 del mattino, provocando dieci morti e almeno dodici feriti. L’attacco, condotto dalle forze armate siriane,  ha evidenziato ancora una volta  come ad essere esposti ai pericoli di rappresaglie, siano soprattutto i bambini. 2 infatti i bambini uccisi durante […]

Continue reading …
Dona un rene al suo capo e viene licenziata

Avrà ben pensato di non voler fare del male a chi forse le ha salvato la vita, e memore di quanto affermato da Saul Bellow ne Il circolo Bellarosa (1989), ovvero che “la gratitudine di un uomo è veleno per il suo benefattore”, si è comportata da autentica ingrata con chi le aveva fatto del bene. […]

Continue reading …
L’Associated Press nella bufera. La stampa macedone: Bustarelle dalla mafia albanese?

Skopje. L’Associated Press ha dato informazioni errate circa la nazionalità delle cinque persone uccise giorni fa vicino Skopje. Ad affermarlo la televisione macedone “Macedonia Kanal5 TV”. Secondo la televisione macedone, l’agenzia di stampa avrebbe commesso l’errore lo stesso giorno in cui è stata premiata con il Premio Pulitzer. Un errore che non fa altro che […]

Continue reading …
Danimarca – Iniziato processo contro terroristi islamici

Copenhagen – Quattro uomini (Munir Awad, Omar Abdalla Aboelazm, Mounir Ben Mohamed e Dhahri Sabhi Ben Mohamed Zalouti – originari della Libia, Tunisia, Marocco e Libano) sarebbero sospettati di aver pianificato un attentato terroristico per vendetta contro il governo danese che non ha vietato la pubblicazione da parte di un giornale di caricature del profeta […]

Continue reading …