Home » Archives by category » Estero (Page 62)
Cyber-Attacco in Giappone – Il mistero degli Anonymous

A seguito dell’inasprimento delle pene che prevede la detenzione fino a due anni anche per chi scarica illegalmente materiale protetto da copyright,  gli hacker di Anonymous questa settimana avrebbero attaccato un certo numero di siti governativi giapponesi, come il sito del Ministero delle Finanze e il sito della Corte Suprema. L’ “avrebbero” è d’obbligo, visto […]

Continue reading …
Montreal, potrebbe riprendere a settembre il processo contro uno dei sospettati dell’omicidio Montagna

Montreal (Canada) – Rinviata su richiesta della difesa, l’udienza per decidere sulla cauzione di Vittorio Mirarchi, 34 anni, uno dei cinque uomini arrestati nel mese di dicembre dopo l’omicidio di Salvatore Montagna, avvenuto il 24 novembre dello scorso anno. Mirachi, venne arrestato insieme a Raynald Desjardins, 58 anni, Felice Racaniello, 27, Jack Simpson, 70, e […]

Continue reading …
Ribelli e terroristi, formati dagli Stati Uniti via internet

Da quando i media statunitensi hanno diffuso la notizia che gli USA starebbero addestrando i gruppi ribelli impegnati ad  abbattere il governo di Bashar al-Assad in Siria,  le testimonianze di presunti terroristi o ribelli (secondo chi esprime un giudizio) sembrano crescere in maniera esponenziale. Ma non solo di testimonianze di ribelli si tratta. Dopo il caso di […]

Continue reading …
Congo – Gli affari d’oro nella guerra degli stupri. La denuncia di Anonymous

Mentre  in Congo gli stupri di ragazzine tra i 12 e i 16 anni continuano nell’indifferenza generale (leggi l’articolo tradotto da Erminia Scaglione per Informare per Resistere), a denunciare gli affari d’oro che alcune aziende continuano a fare nonostante avessero pubblicamente che avrebbe smesso di acquistare minerali provenienti dalle zone di guerra, è il collettivo […]

Continue reading …
Estonia – Là dove crescono i cervelli, ma diminuiscono le nascite

Mentre in Italia si assiste alla fuga dei cervelli che vede i giovani ricercatori costretti a fuggire all’estero, l’Estonia, un paese con soli 1,3 milioni di abitanti, mira a formare una generazione di imprenditori dell’alta tecnologia. Dopo il successo di Skype – creato in Estonia nel 2003 e ceduto a Microsoft per 8,5 miliardi dollari […]

Continue reading …
Anonymous: Lettera aperta al Governo indiano

Anonymous rivendica la legalità degli attacchi DDoS, ben diversi dagli hack, e lo fa con una lettera aperta (v. foto) inviata al governo dell’India. Gli attivisti di Anonymous, hanno spiegato che un DDoS altro non è che il creare un eccesso di traffico provocando un ingorgo del server del sito. Un modo pacifico – affermano gli […]

Continue reading …
Presunto boss italiano arrestato a Dubrovnik

Antonio Melato di 56 anni, è stato tratto in arresto mentre si trovava nelle vicinanze dell’aeroporto di Dubrovnik. Secondo gli inquirenti, Antonio Melato, che era stato inserito nella lista dei ricercati internazionali dell’Interpol, sarebbe uno dei principali capi della mafia calabrese. Insieme a lui, è stato tratto in arresto anche il figlio Alessandro di 26 […]

Continue reading …
Boston – Era a capo di un’organizzazione dedita allo spaccio di droga in 5 Stati

BOSTON  – Il 69enne Ralph De Leo, presunto boss mafioso legato alla famiglia Colombo di New York, processato dal tribunale federale di Boston, per reati che vanno dal traffico di stupefacenti al possesso illegale di armi e munizioni, ha ammesso la propria colpevolezza dinanzi i giudici.   Secondo l’accusa, l’uomo sarebbe stato a capo di […]

Continue reading …
Siria, reazioni diplomatiche alle esecuzioni sommarie di bambini

Massiccia reazione internazionale dinanzi la strage di innocenti in Siria. Dopo la strage di Hula, in cui hanno perso la vita 108 persone, finalmente il mondo si accorge dei crimini commessi dal regime di Assad. Europa e Usa espellono gli ambasciatori siriani,   dopo che l’Onu ha annunciato i risultati di un’inchiesta dalla quale emergerebbe come […]

Continue reading …
Bulgaria – Avviso rosso dell’Interpol per il presunto boss Nikolay Marinov

Mandato di cattura internazionale per il bulgaro Nikolay Marinov, presunto boss mafioso, conosciuto come “The Little Marguin”. Uno dei due cosiddetti fratelli Marguin. L’uomo  è ricercato per l’omicidio del conduttore radiofonico Bobi Tsankov, avvenuto nel 2010, che, secondo gli inquirenti, sarebbe stato ordito da Nikolay e dal  fratello maggiore, Krasimir Marinov.  I fratelli Marguin  – […]

Continue reading …