Amnesty International: Covid-19 in Russia: chi denuncia rischia il carcere

Covid-19: una dottoressa russa rischia il carcere per aver fatto il suo lavoro

Mancano i dispositivi di protezione individuali“. Questa è stata la denuncia di Tatyana Revvadottoressa in prima linea in Russia nella lotta al Covid-19.

 

tatyana-revva-nlSolo per aver fatto il suo dovere, in un mese Tatyana ha ricevuto due rimproveri formali e un ammonimento scritto da parte della direzione. A luglio ha anche appreso che avrebbe subito un processo.

 

In Russia il caso di Tatyana non è isolato: abbiamo raccolto diverse segnalazioni di rappresaglie subite dal personale sanitario, da attivisti e da difensori dei diritti umani perseguitati per aver sollevato preoccupazioni sulla gestione della pandemia. Difendi la dottoressa Tatyana.

Condividi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*