Sicilia – Finanziaria regionale. Catalfamo (Lega): “Insostenibili ritardi per sbloccho fondi UE. Maggiore responsabilità da Roma”

Dopo la relazione dell’Assessore Regionale al Bilancio sono emerse criticità per lo sblocco dei fondi Poc e Po-Fesr che vanno svincolati dalle loro destinazioni al fine di essere utilizzati per l’emergenza Covid-19, così come impostato nella finanziaria regionale.
L’incontro fissato a Roma dal Ministro Provenzano per sbloccare le procedure sarà, secondo quanto riferito dall’assessore, il 7 settembre. Sulla vicenda si è espresso l’On. Antonio Catalfamo, capogruppo all’Ars per la Lega:
“Ci siamo battuti giorno e notte per assicurare ai siciliani e alle imprese siciliane, dei mezzi di compensazione ai duri mesi del lockdown. Da Roma fissano un incontro rinviando di un mese quando in molti potrebbero già ottenere le misure della finanziaria regionale se i fondi europei venissero svincolati. Un ritardo – commenta Catalfamo – che appare ingiustificabile alla luce di quanto avvenuto in altre Regioni, dove l’esame delle risorse ha permesso già di superare l’impasse burocratica ed erogare le prime somme. Stiamo parlando di importi superiori a 400 milioni di euro, che costituiscono quasi la metà dell’intero ammontare dell’ultima finanziaria approvata all’Ars. Occorre maggiore responsabilità da parte del Ministro Provenzano perché alle imprese siciliane dobbiamo dare risposte concrete e gli indugi figli dell’ostruzionismo vanno rispediti al mittente.”

Condividi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*