Agrigento – Sorpresi a rubare materiale in un capannone

Avevano già accatastato tutto il materiale ferroso e le bombole che erano riusciti a trovare all’interno del capannone di una ditta che produce energia alternativa, a Montaperto, quartiere di Agrigento. Lo avrebbero certamente portato via, ma i Carabinieri della Compagnia di Agrigento hanno sventato il furto e arrestato, in flagranza di reato, due giovani di Porto Empedocle.

Una segnalazione, secondo cui due persone erano riuscite ad intrufolarsi all’interno della struttura, ha portato i Carabinieri in un capannone a Montaperto. I Carabinieri hanno trovato il cancello d’ingresso divelto. Nel piazzale dell’azienda, accatastati c’era poi diverso materiale ferroso e delle bombole. Tutto era in attesa d’essere portato via. Non c’è stato però il tempo per i due giovani che sono stati sorpresi “al lavoro”.

Ad essere bloccati sono stati un 22enne e 19enne, entrambi residenti a Porto Empedocle. I due sono stati arrestati, in flagranza di reato, per furto aggravato in concorso e per porto ingiustificato di oggetti atti allo scasso. Durante la perquisizione, ad uno dei ragazzi sono stati trovati anche pochi grammi di hashish. L’empedoclino è stato, dunque, segnalato alla Prefettura di Agrigento quale consumatore abituale di droga.I Carabinieri hanno anche sequestrato due motocicli, utilizzati dai ragazzi per commettere il furto.

I giovani di Porto Empedocle, su disposizione della Procura della Repubblica di Agrigento, sono stati posti agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida del doppio arresto.

Condividi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*