Ars, ddl su riforma degli Iacp. Cisal: “Proposta irricevibile”

Palermo, 23 gennaio 2020 – “Il disegno di legge depositato all’Ars sulla riforma degli Iacp, gli Istituti autonomi case popolari, è semplicemente irricevibile: una proposta che snatura il ruolo sociale degli enti, trasformandoli in una sorta di società immobiliare che usa i soldi dei cittadini per ricavare profitti ma senza alcuna attenzione per le fasce sociali più deboli”. Lo dicono Giuseppe Badagliacca e Nicola Scaglione della Cisal.

“A preoccuparci è anche la situazione dei dipendenti, il cui contratto passerebbe da pubblico a privato –  continuano i sindacalisti – Gli Iacp vanno riformati e ammodernati, le spese razionalizzate e bisogna aumentare l’efficienza ma solo per rendere servizi migliori e avendo sempre ben presente lo scopo sociale. La Regione, dopo anni di indifferenza, non può entrare a gamba tesa sfasciando quello che resta degli Istituti che comunque si auto-finanziano. Chiediamo un confronto con le parti sociali per una riforma veramente condivisa che affronti il problema abitativo dei siciliani”.

Condividi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*