M5S: “Cup Asp e Policlinico Catania funziona malissimo”. Il caso arriva all’Ars

PALERMO (22 gennaio 2020) – “Prenotare visite ed esami medici attraverso il Cup, Centro unico prenotazioni dell’Asp e dell’Azienda ospedaliero-universitaria Policlinico di Catania, è diventato difficilissimo. Abbiamo ricevuto numerosissime lamentele da parte dei cittadini che ormai quotidianamente sono costretti ad affrontare gravi e ripetuti disservizi. Parliamo di un’utenza di migliaia di cittadini ogni giorno, in tutta la provincia di Catania”.

 

A denunciare l’inefficienza del noto numero verde per le prestazioni sanitarie è il deputato regionale Francesco Cappello, del Movimento 5 Stelle, che ha presentato all’Ars un’interrogazione urgente, rivolta al presidente Musumeci e all’assessore regionale della Salute, Razza.

 

“Gli utenti denunciano – riferisce Cappello – che chiamando il numero verde a loro disposizione del Centro di prenotazione ci sono attese telefoniche infinite, difficoltà nel riuscire materialmente a parlare con gli operatori (spesso dopo l’attesa nessuno risponde), errori nelle prenotazioni rispetto al giorno, l’ora, alla prestazione sanitaria richiesta, al medico che deve effettuare la visita o l’esame. Inoltre gli utenti non vengono mai richiamati, come dovrebbe avvenire, in caso di sovraffolamento del sistema. Il servizio dovrebbe agevolare i pazienti e invece gliela complica. Una situazione inaccettabile per la quale chiediamo al governo come intende provvedere, anche chiedendo l’intervento dei vertici dell’Asp e del Policlinico”.

Condividi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*