Le ‘primarie’ Airbnb arrivano ad Agrigento

Il 16 novembre primo evento nazionale della community di Airbnb: ad Agrigento appuntamento al Christian Village Manu Club

Dal confronto tra host, cittadini e amministrazioni un ‘manifesto’ da consegnare alle istituzioni per un turismo in casa sostenibile

Milano, 13 novembre 2019. Dalle grandi città ai piccoli borghi, gli host di casa scendono in campo in un solo giorno per confrontarsi sui temi del turismo responsabile e sostenibile di chi ha scelto di aprire la propria casa ai visitatori, e portare le proprie proposte alle istituzioni. Un ‘manifesto’ sulle opportunità e le sfide di 200.000 famiglie la cui scelta troppo spesso è ancora oggetto di pregiudizi. Questo il senso di 100 case 100 idee, il primo grande evento nazionale sull’ospitalità in casa, organizzato dalla community di host Airbnb. Ad Agrigento la community accoglierà i partecipanti presso il centro ricreativo Christian Village Manu Club.

La Giornata

L’appuntamento è per il prossimo 16 novembre. Il formato scelto è quello di un grande evento diffuso, unico nel suo genere, capace di coinvolgere in contemporanea grandi città e piccoli centri. Tre in particolare le aree di discussione: la tematica ambientale (buon vicinato, rispetto dell’ambiente), quella sociale (sicurezza delle persone, qualità dell’ospitalità, rapporto fra politiche per il turismo e per la residenzialità) ed economica (pagamenti digitali e attività in regola con le norme amministrative e fiscali, indotto commerciale e supporto agli esercizi di vicinato). Gli argomenti affrontati durante l’evento di Agrigento saranno principalmente la valorizzazione della città dal punto di vista culturale e urbanistico, incrementando spazi verdi e trasporti sostenibili, l’imposta di soggiorno e le differenze tra ospitalità tradizionale e ospitalità in casa.

“Abbiamo pensato a un grande evento partecipativo e diffuso, che mira a coinvolgere la nostra community con cittadini e istituzioni. Ci aspettiamo che dal confronto possano nascere proposte per lo sviluppo sostenibile del turismo e per il rispetto delle regole”, afferma Iolanda Romano, responsabile politiche pubbliche e affari istituzionali di Airbnb.

Oltre ad Agrigento, gli eventi organizzati dalla community di Airbnb toccheranno anche altre città in Sicilia tra cui Marsala, Messina, Palermo e Siracusa.

Airbnb in Sicilia

L’impatto economico diretto stimato di Airbnb in Sicilia nel 2018 è stato di 321 milioni di Euro, e la spesa media giornaliera di un viaggiatore in visita con la piattaforma è stata di 92 Euro.

In generale, l’host italiano tipico ha 43 anni ed è una donna (54%). Chi apre la porta ai viaggiatori attraverso la piattaforma svolge un ruolo fondamentale per promuovere un turismo che porta benefici reali alle comunità locali. Infatti, il 97% del guadagno generato rimane all’host, quindi sul territorio. Inoltre, a livello globale, il 43% dei turisti che l’anno scorso hanno visitato il nostro Paese ha effettuato acquisti o attività nello stesso quartiere in cui ha soggiornato, e il 51% ha speso in loco i soldi risparmiati grazie a Airbnb.

Per partecipare

L’evento 100 case 100 idee di Agrigento si svolgerà presso il centro ricreativo Christian Village Manu Club, via Stella del Sud, a partire dalle 9.30.

AIRBNB

Fondata nel 2008, Airbnb è una community globale di viaggio con oltre 7 milioni di soluzioni di soggiorno in 191 paesi e 40.000 Esperienze uniche in oltre 1.000 città. La sua piattaforma usa in modo unico la tecnologia per consentire a persone in tutto il mondo di condividere e mettere a reddito sia i propri immobili, sia le proprie passioni e talenti, a beneficio di un turismo autentico, inclusivo e sostenibile per gli ospiti e le comunità locali.

Condividi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*