Forse ucciso Bakr al-Baghdadi

I resti della casa dopo il bombardamento

I resti della casa dopo il bombardamento

Non c’è ancora alcuna conferma che ad essere ucciso sia proprio l’autoproclamato califfo, l’unica certezza è quella che nel corso di un’operazione militare condotta dagli americani nella zona di Idlib, nel Nord della Siria, è stato ucciso un capo dell’Isis.

Una prima perplessità nasce dal fatto che al-Baghdadi abbia potuto scegliere la zona di zona di Idlib dove rifugiarsi, poichè si tratta di una delle aree più “inospitali” per i combattenti dell’Isis, vista la presenza di forze ostili e il prevedibile attacco da parte dei russi, del quale avevamo scritto dieci giorni fa. Tranne che il califfo, con la sua famiglia, non si stesse spostando verso la Turchia.

Secondo la Cnn, a localizzare  il presunto al-Baghdadi sarebbe stata la Cia. A confermare che si tratterebbe del Califfo, fonti ufficiali iraniane e irachene. Secondo le prime informazioni, dopo uno scontro con militari americani, sarebbe stato lo stesso al-Baghdadi a farsi esplodere azionando il detonatore del giubbotto esplosivo che indossava. Con lui, oltre ad alcuni dei suoi uomini, sarebbero morte due delle mogli.

L’operazione, iniziata intorno la mezzanotte, ha visto impegnati diversi elicotteri e si è svolta in due fasi, la prima della durata di circa un’ora e mezza e due ore e mezza la seconda. Al termine, è stato prelevato e portato via un cadavere.

 

Per confermare che si tratti proprio del califfo, sarà necessario aspettare l’esito del Dna. Non è infatti la prima volta che si dà notizia della morte del leader islamista.

Una prima conferma che possa trattarsi proprio di  al-Baghdadi, potrebbe arrivare dai vertici dell’Isis che ne annuncerebbero la morte, così come accadde per altri due vertici, il portavoce dello Stato Islamico Abu Muhammad al-‘Adnani e il comandante Abu Omar al-Shishani.

 

idlib baghdadiFonti locali,  affermano che già eri c’erano molti elicotteri su Afrin e Idlib. Le prime immagini, oltre a combattenti uccisi, mostrano veicoli distrutti e una casa rasa al suolo da attacchi aerei. Dall’unico video disponibile, si vede come la zona sia stata oggetto di pesanti bombardamenti, anche se sul corpo di almeno uno degli uomini di al-Baghdadi si vedono chiaramente un paio di ferite da proiettili, segno di un conflitto a fuoco con forze militari impegnate in un’operazione di terra.

 

La Casa Bianca ha annunciato che il presidente americano Donald Trump parlerà oggi alle ore 13 (ora italiana).

 

Ultimo aggiornamento: Nel corso della conferenza stampa, Donald Trump ha dichiarato che al-Baghdadi è morto e che è stato confermato dall’esito dell’esame del Dna.

 

Condividi sui social

One Response to Forse ucciso Bakr al-Baghdadi

  1. Pingback: L’uccisione di Abū Bakr al-Baghdādī, tra dubbi, meriti e prospettive -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*