LA ZONA DELLE ATMOSFERE CREATE DALL’ASTRATTO

“LE ZONE DELL’ASTRATTO NELLE QUALI LA
CREAZIONE TI FA’ PRECIPITARE ALL’IMPROVVISO,
SALTANDO LA  GRADUATORIA DI PASSAGGIO VERSO
GLI STRATI PIU’ PROFONDI DELLA MENTE,
INVISIBILI MA TANGIBILI, OVE VIGE IL PRINCIPIO DI
SIMMETRIA”

LA ZONA DELLE ATMOSFERE CREATE
DALL’ASTRATTO

imageNella creazione possiamo creare una situazione fascinatoria nella quale sono compresi tanti sub strati: incantesimo, fascino, erotizzazione, charme, ipnosi, innamoramento, seduzione subliminare (quasi telepatica). E il più importante è quello del miglioramento e funzionamento dello schema corporeo.
Occorre un doppio regime di realtà per poter creare nella mente spazi in primo tempo illusori.
Una delle prime creazioni deve essere legata al proprio schema corporeo.

Per iniziare a migliorare lo schema corporeo occorre costruire:

L’OFFICINA DELLE SOMATIZZAZIONI POSITIVE
E’ Innegabile in tutti noi la capacità di somatizzare le emozioni negative.
Il procedimento è identico per quelle positive, ma fino ad oggi non l’abbiamo fatto. Da oggi nella nostra vita inizieremo a somatizzare le emozioni positive, le migliorie che abbiamo creato, l’attivazione del DNA adattivo.
Queste tre sono le operazioni che dovranno seguire una procedura specifica:
1.  Creazione
2.  Visualizzazione
3.  Ingresso nella officina delle somatizzazioni
positive
4.  Vivere una delle tre seguenti strategie:
a)    Somatizzare le emozioni positive
b) Applicare le migliorie che abbiamo creato nello
schema corporeo
c)  Attivare il DNA adattivo (esempio padrone con
cane)

Quanto sopra, seguire lo schema sembra a prima vista difficile, ma insistendo e applicandosi si ottengono risultati con matematica certezza in quanto le psicodinamiche relative sono state largamente provate.
L’Agito della costruzione apparentemente illusoria, ma realmente esistente, perché da noi creata, diventerà una abitudine e un nuovo stile di vita… quasi onnipotente.

Prof. Francesco Pesce

Condividi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*