Siberia: per fortuna finalmente qualcosa di buono

siberia“Grazie alla pioggia tanto attesa – scrive Nicolai Lilin sulla sua pagina Facebook – gli incendi nella foresta siberiana hanno smesso di crescere, questo ha dato la possibilità agli uomini di intervenire con più efficacia nelle zone più compromesse dal fuoco. Persino sul territorio della Yakuzia, la più compromessa durante l’avanzamento degli incendi, il fuoco si è fermato, soprattutto grazie alla pioggia. Anche nella zona di Irkutsk il fuoco é stato fermato.

Ora arriva il tempo di calcolare i danni con l’estrema precisione, e mettere i fondi per rimboschimento della foresta e per salvaguardia degli animali sopravvissuti al fuoco, considerando che il tempo necessario alla natura per rigenerare la vita degli alberi, portando la foresta allo stato che aveva prima degli incendi, varia tra cento e centocinquanta anni.

Rimango solo amareggiato, per non dire arrabbiato, per quel assordante silenzio dei big media del mondo intero, a partire proprio da quelli russi, che volutamente hanno ignorato e sminuito la catastrofe siberiana. Solo grazie ai coraggiosi blogger, ai giornalisti indipendenti e agli abitanti locali armati con i smartphone, abbiamo potuto scoprire la reale dimensione di questa tragedia planetaria. In questo post condivido il trailer del video reportage dedicato alla catastrofe siberiana di quest’anno, creato da Irina Shihman.”

Condividi sui social

One Response to Siberia: per fortuna finalmente qualcosa di buono

  1. Pingback: Siberia: per fortuna finalmente qualcosa di buono -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*