LINGUAGGIO SUPERIORE NEL SOMA

doloreIl linguaggio superiore è costituito da un insieme di comunicazioni evolute, verso l’esterno (altri, ambiente) e verso se stessi.

Usando il linguaggio superiore si diventa anche degli ottimi imprenditori di se stessi. Si apprende a gestire meglio il nostro patrimonio psicofisico. Venti dei principali dolori del corpo vengono pubblicati “da rimedio naturale” direttamente collegati a uno specifico stato emotivo.

Ogni tipo di dolore può essere connesso ad uno specifico stato emotivo con un linguaggio particolare si può risalire alla causa.

L’organismo può mostrare i problemi con esattezza affinchè sia possibile far sparire il sintomo e il dolore.

Dolore muscolare: rappresenta la difficile capacità di muoverci nella vita. Ci indica quanto siamo flessibili con le nostre esperienze, nel lavoro, a casa e con noi stessi.

Dolore al collo: può indicare una difficoltà nel perdonare gli altri, anche se stessi. Cerca di riflettere su ciò che ti piace di te e degli altri. Medita sulla compassione.

Dolore alle gengive: è collegato a decisioni che non vuoi prendere o che non tolleri.

Dolore alle spalle: può indicare che stai portando un grande carico emozionale. Concentrati sulla soluzione dei problemi, cercando di distribuire questo carico anche su altre persone.

Mal di stomaco: si verifica quando, metaforicamente parlando, non hai digerito una situazione negativa.

Dolore alla parte superiore della schiena: senti la mancanza di supporto emozionale. Forse senti che nessuno ti appoggia e ti vuole bene. Se sei single, forse è giunto il momento di conoscere qualcuno.

Dolore alla parte bassa della schiena: preoccupazioni economiche o, di nuovo, mancanza di supporto emozionale.

Dolore dell’osso sacro: stai trascurando una situazione che deve essere sbloccata e risolta.

Dolore al gomito: stai effettuando resistenza ad un cambiamento nella tua vita. Forse è giunto il momento di accettare le variazioni e i cambiamenti.

Dolore alle braccia: stai portando un grosso carico emozionale.

Dolore alle mani: non riusciamo a connetterci con gli altri. Forse in senso figurato non stiamo tendendo la mano al prossimo. Cerca di fare nuovi amici, ristabilisci le connessioni.

Dolore ai fianchi: paura di intraprendere nuovi cammini o immobilità nella propria vita. Può indicare che sei restio ai cambiamenti e al movimento.

Dolore articolare: così come i muscoli, le articolazioni sono flessibili. Apriti a nuovi modi di pensare, nuove lezioni di vita ed esperienze.

Dolore alle ginocchia: possono indicare problemi nelle relazioni con gli altri. Può indicare anche l’impossibilità di adattarsi agli altri.

Mal di denti: non ti piace una determinata situazione cui ti trovi, forse tuo malgrado.

Dolore alle caviglie: non ci concediamo il diritto al piacere. Forse è tempo di essere più tolleranti con se stessi.

Dolore che causa stanchezza: indica noia, resistenza ed apatia. Cerca di aprirti a nuove esperienze.

Dolore ai piedi: indica depressione. Sotto i piedi si accumula molta negatività: cerca di concentrarti nei piccoli piaceri della vita.

Dolore generico in tutto il corpo: la struttura cellulare del corpo si rinnova costantemente, e durante questo processo accumula energie negative, che indeboliscono il sistema immunitario. Nonostante il corpo possa sembrare malato, si tratta solo di una sensazione passeggera.

Il Professore
Francesco Pesce

Condividi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*