Depistaggio Borsellino. Orlando “Paradossale se a pagare fosse chi ha cercato la verità”

“Fermi restando l’obbligatorietà dell’azione penale e la possibilità per i magistrati di svolgere tutte le indagini che ritengono utili ed opportune nei confronti di chiunque sia sospettato di aver commesso reati, non posso che auspicare che alla fine di questa triste vicenda a pagare siano eventualmente coloro che hanno tradito lo Stato e non certamente i giornalisti che hanno assolto al loro dovere/diritto di informare i cittadini.
Un dovere/diritto che è un elemento fondamentale della democrazia.”

Lo dichiara Leoluca Orlando apprendendo della indagine cui è sottoposto il giornalista Salvo Palazzolo de La Repubblica.

Condividi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*