SuperEnalotto, Nababbi a Natale: caccia al vincitore di Palermo, il 23 marzo scade il termine della vincita da 1 milione

soldil prossimo 23 marzo scadrà il termine per ritirare le vincite assegnate grazie all’iniziativa “Nababbi a Natale”, che per l’estrazione del SuperEnalotto del 23 dicembre ha assegnato 20 premi da un milione ciascuno: all’appello manca ancora qualche vincitore, come ad esempio il fortunato che ha realizzato la vincita a Palermo che ha giocato la schedina presso il punto vendita Sisal Randazzo Antonino in Viale Strasburgo, 221.

La giocata, riferisce Agipronews, è stata convalidata il 19 dicembre 2017 per un importo pari a € 3,00 … un piccolo indizio per cercare di ricordare e non perdere l’occasione di riscuotere un premio da 1 milione di euro.

Sisal ricorda che negli ultimi due anni, grazie alla nuova formula di gioco del SuperEnalotto, sono stati distribuiti oltre 62,1 milioni di vincite per un totale di più di 813 milioni di euro. Nel frattempo il Jackpot è da 102 milioni di euro. Solo 5 volte in 20 anni di storia del gioco il premio di prima categoria ha superato i 100 milioni.  Ma quanto si è disposti a spendere per provare a sognare? Nell’ultimo anno, la spesa media per l’acquisto di una giocata SuperEnalotto – si legge in una nota – si è attestata sui € 3,4. Il dato è uniformemente distribuito sul territorio italiano (con un massimo di spesa media pari a € 3,9 in Trentino Alto Adige e un minimo di € 3,1 in Sicilia).  In termini percentuali, il 91,4% delle giocate al SuperEnalotto ha un valore entro i 5 € mentre è pari al 45,8% la percentuale di giocate entro € 2 a dimostrazione che, per provare a vincere, basta poco più che un caffè.  Inoltre, i dati ci dicono anche che gli italiani preferiscono sognare proprio nei giorni in cui avvengono le estrazioni. Infatti, i giorni della settimana in cui si gioca di più sono, in ordine decrescente, sabato, martedì e giovedì. L’ora di maggiore concentrazione delle giocate è tra le 18.00 e le 19.00.  E, ancora, gli italiani si confermano affezionati ai valori della famiglia e delle tradizioni, infatti anche nel 2017, come lo scorso anno, il giorno in cui si è giocato di meno è stato il 25 dicembre.  Viceversa, il giorno in cui si è giocato di più è stato sabato 23 dicembre 2017, complice il valore del Jackpot a disposizione, pari a oltre € 75,8 milioni di euro, e l’estrazione dei 20 premi milionari legati all’iniziativa “20 Nababbi a Natale”. La fascia oraria con il maggior numero di giocate è stata, anche in questo caso, dalle ore 18.00 alle ore 19.00, cioè poco prima della chiusura del concorso e poco prima di dedicarsi agli ultimi regali e all’organizzazione della festività del Natale.

Ed è proprio sulle iniziative speciali di SuperEnalotto SuperStar del 2017, che è interessante soffermarsi. Sono 50 i premi milionari che sono stati assegnati grazie alle iniziative di Pasqua e Natale. Iniziative che sono state particolarmente apprezzate mantenendo di poco superiore la spesa media della giocata SuperEnalotto.  Se guardiamo ai soli vincitori dei premi milionari, per esempio, la spesa complessiva – al netto delle 6 giocate sistemistiche – è stata pari a € 190, vale a dire una spesa media per giocata di € 4,3.

Condividi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*