Arrestato con 240 kg. di hashish in auto

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Rho (MI) hanno tratto in arresto un 29enne marocchino, regolare, incensurato, poiché ritenuto responsabile di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale.
I militari, analizzando il circuito relazionale dei pusher tratti in arresto nell’ultimo periodo nel territorio di competenza, sono giunti al marocchino, individuato come grossista. All’esito di una serie di servizi di osservazione discreta, l’uomo, spesso presente nel rodense con una berlina Lexus, è stato pedinato lungo l’autostrada A4 fino al casello di Dalmine (BG) e poi sino a Stezzano dove gli operanti gli hanno intimato l’alt. Lo straniero ha reagito frenando bruscamente e abbandonando il veicolo in strada, tentando la fuga a piedi, prima di essere bloccato mentre tentava di scavalcare la recinzione di un’abitazione. L’immediata perquisizione del veicolo ha consentito di rinvenire, nel bagagliaio e sui sedili posteriori, 240 kg. di hashish, suddivisi in panetti da 1 kg., occultati in 8 sacchi di tela. Le verifiche sono state estese anche presso l’abitazione dell’uomo, a Dalmine, e presso quella della compagna, a Stezzano, in entrambi i casi con esito negativo.
L’arrestato, che nel tentativo di scavalcamento ha riportato lesioni al basso ventre, è stato dapprima medicato presso l’Ospedale di Bergamo e quindi condotto presso la Casa Circondariale di Bergamo, dove rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Condividi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*