Califfato: andata e ritorno

CaliffatoMappaInteressante iniziativa quella di prendere Roma!

Facciamo uno sbrigativo riassunto storico per sommi capi: i conquistatori/colonizzatori arabi invadono mezza Africa, arrivano fino in Spagna, scacciano i crociati, benedetti dal Papa di turno, da Gerusalemme, e quasi spazzato via il cristianesimo dai territori invasi.

Poi girano piuttosto verso Oriente travolgendo la Persia zoroastriana dove, a forza di leggi coercitive e conversioni forzate, fanno quasi scomparire la religione locale. Arrivano fino nel Nord dell’India induista in cui abbattono templi, fanno fuggire i buddisti, e sottomettono i “testardi” indù diventandone la “casta dominante”.

Otto secoli passano e vengono a loro volta invasi dagli imperi coloniali europei, fino alla caduta dell’impero ottomano, sede del “Califfato” storico. Crolla l’ultimo grande regno musulmano, edificato tra l’altro sulle rovine dell’impero cristiano bizantino…

Ed ora questi guerrieri dello “Stato Islamico” auto proclamatisi nuovo “Califfato” ecc… minacciano guerre sante contro l’Occidente, che è soprattutto interessato al petrolio mediorientale che ai problemi delle donne in burka… Perfetto adesso abbiamo dei “neo-crociati” ma in salsa musulmana e con kalashnikov e artiglieria pesante al posto di spade, archi e frecce… il tempo passa, gli errori come gli orrori rimangono gli stessi, cambiano giusto i mezzi.

Veramente Geniale!

 

Massimo Tretola

 

 

Condividi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*