Agrigento – Sanità- La FPCGIL si rivolge all’Assessore Borsellino per fare svolgere i concorsi per medici ed infermieri

Si sposta a Palermo la protesta della FP CGIL agrigentina per la carenza di organico sia dei medici che degli infermieri, in particolare, dell’ Area di Emergenza ed Urgenza dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento. “ Siamo arrivati al collasso di molti reparti per mancanza di medici ed infermieri – dichiara il segretario generale Alfonso Buscemi –  da troppo tempo chiediamo al Commissario Straordinario dell’Azienda di procedere con i concorsi per coprire i posti vuoti, almeno nell’Area di Emergenza ed Urgenza ( Pronto soccorso, Ortopedia, Chirurgia, Cardiologia, Anestesia), ma ci è stato risposto che l’Assessorato vieterebbe questa operazione, mentre a noi risulta che per tali reparti si potrebbe procedere, quindi, nell’incontro programmato per il giorno otto di luglio porremo la questione con forza per rimuovere eventuali ostacoli che impediscono di dare serenità ai lavoratori che sono costretti a lavorare in situazioni di grave disagio e molto spesso l’Azienda per coprire i posti vuoti in organico pianifica attraverso la reperibilità dei turni di servizio contravvenendo lo spirito contrattuale (sostanzialmente si coprono turni regolari con lo straordinario, cosa non prevista dal CCNL). Questa situazione – conclude Buscemi – crea non pochi problemi anche ai cittadini costretti a lunghe attese al pronto soccorso si rischia, senza l’ortopedico, a non poter intervenire nei termini previsti dalla legge, si assiste a continue “aggressioni” al personale infermieristico che dovendo coprire i posti vuoti non riesce a soddisfare tutte le legittime esigenze dei pazienti tutto questo mentre si deve programmare il piano delle ferie del personale.

 

 

Condividi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*