In ricordo di Angelo “Blù” Salzano – Marie-Jeanne Atanasia

Marie-Jeanne Atanasia: Angelo “Blù” Salzano, l’Armonicista e Amico per me non è “morto”.

 

Angelo “Blù” Salzano “THE KING OF THE BLUES

 

Così Marie-Jeanne Atanasia ricorda quello che definisce “il formidabile armonicista “napolicasertano” Angelo “Blù” Salzano, il quale oggi avrebbe compiuto 46 anni, prematuramente scomparso il 7 maggio scorso di cancro.

Un omaggio all’artista. Un “Lutto Bianco” (come le simboliche camice bianche di Angelo), affinchè così continuino a ricordarlo i familiari, gli amici, i fans, gli ascoltatori e i lettori.

 

Questa l’intervista che Angelo rilasciò anni fa alla giornalista freelance svedese:

 

MJA: C’è una “mafia” dei e tra i musicisti di strada?

 

Angelo “Blù” Salzano: “No, non c’è una mafia di strada, diciamo che i musicisti che hanno… più… grinta, no (?), nella strada riescono a crearsi un territorio e a farsi rispettare dalla gente che abita in questo quartiere, la gente che lavora in questo quartiere, la gente che passa per caso, insomma, da tutto questo ambiente: perchè sa lavorare, capito… non rimane ghettizzato nella sua mentalità, capisci… lui sta lavorando per qualcosa che si chiama Musica, che ha un certo valore a livello d’influenza, allora lui, non lo so, in un modo o in un altro, lui fa tante piccole cose, che sono importanti – come non portarsi i cani a via della Maddalena, freekettoni, fa la banda là, capito, perchè viviamo in un momento che la gente pensa…  cioè, già se ti vedono così funky, che sei un attimino… carino, con gli occhi aperti, che sorridi, devi stare attento come parli con la gente perchè si spaventa, perchè sei sempre un personaggio… allora… sembra giusto che tu sei un attimo umano e riesci a prendere questa gente in un altro modo, con altre armi, non col fatto che tu sei chitarrista, o armonicista e vuoi accattivare…

 

Tratto dal documentario “Musicisti di Strada a Piazza Navona”, proiettato a Roma nel marzo del 1995, interviste di Emanuela Ambrosino & Marie-Jeanne Atanasia, foto EA, audio MJA. 14 min.

Work in Progress: extended version con musica inedita, il brano “Walking down the Park”, col chitarrista, compositore & amico romano Massimo “Bizzo” Bizzari; ancora interviste & musica, anche dei mitici “Wild Ways”, l’armonicista Leno Landini & Friends, etc.

 

“Grazie Angelo – scrive Marie Jeanna – quest’ intervista di circa 20 anni fa oggi mi serviva. Mi serviva il tuo  consiglio per sopravvivere in questa fredda e lontana Svezia. Questa risposta di Angelo mi fa tanto riflettere anche su diversi aspetti mafia…

 

MJA: Chi è Angelo x Te ?

 

Stefano Iguana: Ciao, la mia opinione è che Angelo è il più grande armonicista blues italiano in assoluto. Ne conosco tanti, anche grandi come Fabio Treves e Leno Landini, ma per me il migliore armonicista blues è ANGELO. Conosco Angelo perchè ci ho suonato insieme diverse volte, particolarmente negli ultimi due anni. Io sono chitarrista e cantante blues e rock, anche del gruppo “Fleurs du Mal”. Sotto trovate dei filmati delle Jam Session Blues che tenevo tutti i mercoledì in un locale a Roma e Angelo era quasi sempre presente. Talvolta veniva da Napoli in auto apposta per suonare alla Jam Blues. In questo video c’è Angelo che giganteggia con l’armonica, insieme a me e a diversi musicisti blues, ed anche il jazzista Toni Formichella al Sax: Crossover Blues Jam Session, Iguana & friends, Videofoto D.Bracco: https://www.facebook.com/photo.php?v=1428048255543

 

MJA: Perchè Angelo è il migliore, secondo te; lo puoi descrivere con parole ?

 

SI: Angelo è il migliore armonicista blues italiano per diversi motivi:

suona nel solco del blues tradizionale, nella forma del Blues della zona del Delta (per esempio nello stile di Sonny Boy Willamson), ma ha anche un fraseggio molto veloce, inoltre usando anche due armoniche riesce a mescolare la scala blues con la pentatonica. Ma l’elemento più importante è che suona col cuore, e la sua formidabile tecnica è al servizio del cuore, cosa fondamentale per suonare Musica con la M maiuscola.

 

Caro Angelo, anche se sono passati 4 mesi dalla tua scomparsa, voglio augurarti Buon “Compleanno Astrale”,!!!

 

Marie-Jeanne Atanasia,

da Roma astralmente,

con la Sicilia nel Cuore

& dalla Svezia fisicamente, “realmente” (?)

Condividi sui social

3 Responses to In ricordo di Angelo “Blù” Salzano – Marie-Jeanne Atanasia

  1. grazie mille delle bellissime paroli dalla famiglia salzano un bacio e un abbraccio a tutti il fratello ubaldo

  2. ma qual’era il vero nome di Angelo Blu ? e di cosa é morto?

  3. Marie-Jeanne Atanasia

    Il “vero” nome sta già scritto, e sia nel titolo che nell’articolo: Angelo Salzano, “Blù” in arte.
    Il motivo della sua morte lo chieda ai famigliari o all’ospedale.
    MJA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*