Siria – Peggiorano le condizioni dei civili a Damasco. Gli inglesi pronti a lasciare Libano e Giordania

Si aggravano le condizioni dei civili a Damasco, nonostante l’intensificarsi degli aiuti da parte della CICR e della Mezzaluna Rossa araba siriana.

 

Molti gli sfollati che nella capitale cercano rifugio negli edifici pubblici.

Nelle aree rurali, per accogliere gli sfollati sono state aperte ed approntate 60 scuole, dove è possibile trovare assistenza, cibo e a breve anche medicinali.

Per informazioni, è possibile contattare i seguenti recapiti telefonici:

Rabab Al-Rifai, CICR Damasco, tel: +963 993 700 847 oppure 963 11 331 0476

Samar El Kadi, CICR Beirut, tel: +961 70 153 928

Alexis Heeb, CICR Ginevra, tel: +41 22 730 37 72 o +41 79 218 76 10

 

Preoccupazione per l’arsenale chimico in dotazione all’esercito siriano, che si teme possa essere utilizzato contro la popolazione civile o farne uso contro paesi limitrofi come Israele.

 

Intanto la Royal Navy britannica, sta preparando piani d’emergenza per un’evacuazione di massa dei cittadini britannici dalla Siria e paesi limitrofi. Una Task Force composta dalla portaelicotteri HMS Illustrious e dalla HMS Bulwark che resteranno130 chilometri al largo dalla Siria, pronte a portare soccorso a cittadini britannici qualora dovessero avvenire disordini o attentati in Libano e Giordania.

Il timore, è quello che il governo siriano possa cercare di destabilizzare l’intera regione, compiendo una serie di attentati nei paesi vicini.

All’iniziale Task Force, presto si aggiungerà la portaerei francese Charles de Gaulle

Condividi sui social