Aragona – Pendolino infiamma la campagna elettorale. Tutte le accuse al coordinatore cittadino del Pdl

Aragona (Agrigento), 29 Aprile.  Primo comizio del candidato a sindaco Peppe Pendolino. Un discorso pacato, illustrando il programma, seppur non risparmiando qualche stoccata agli avversari politici, specie in tema di spese elettorali e affissioni selvagge.

Un discorso propositivo, se non fosse stato per un commento lasciato da un lettore su questo giornale, che ha mandato su tutte le furie il candidato sindaco, il quale, senza neppure riflettere un attimo, non ha esitato ad attaccare violentemente Totò Rotolo, coordinatore cittadino del Pdl, sospettato evidentemente di essere l’ignoto autore del commento postato all’articolo sulla presentazione del comizio, che riportiamo integralmente.

Scrive ToPa:

 

29 aprile 2012

“se il candidato pendolino è tanto in vena di dirci la verità, ci spieghi due cosette:

1) cosa ha apportato di buono – alla collettività, s’intende – mentre era nel consiglio d’amministrazione dell’ato rifiuti? perchè alle sue tasche certamente, lo stipendio di circa 4.000 euro mensili ha fatto bene di sicuro …. ma alla collettività? che fine ha fatto la raccolta differenziata ad aragona che ci aveva preannunciato come imminente circa un anno fa? il dubbio ci viene considerato il fatto che ha recentemente ha denigrato il sistema degli ato, considerandoli inutili carrozzoni (ma certamente utili per dispensare lauti stipendi ai dirigenti, a scapito degli operai padri di famiglia).

2) cosa ha apportato di buono – alla collettività, s’intende – mentre era alto dirigente di un ente di formazione professionale? perchè alla sua famiglia di bene ne ha portato, visto che vi sono impiegati a tempo indeterminato ben suoi tre nipoti… forse sarebbe stato più coerente se avesse utilizzato come slogan “PROGETTIAMO INSIEME UNA CITTà PER LA FAMIGLIA (PENDOLINO)”….

 

Accuse al vetriolo. Forse imprecise, ma che hanno comunque toccato un nervo scoperto. Il risultato, è quello che potete vedere dal video, con un Pendolino che ricambia con stilettate all’aglio sul presunto untore.

Una campagna elettorale, che sembra destinata ad infiammarsi ancor più, man mano che si avvicina il giorno fatidico delle elezioni…

gjm

Condividi sui social

Commenti

  1. Difensore di tutte le liberta. scrive:

    Come volevasi dimostrare. Commenti anonimi con accuse al vetriolo, manifestamente false che vengono pubblicate e che il caro direttore ogni tanto dimentica di moderare. Lo avevo previsto ai tempi dei commenti sui carri di carnevale. Le rinnovo il suggerimento, eviti di pubblicare commenti anonimi e con accuse ai due schieramenti. Lei aumentera i lettori ma gli elettori di Aragona perderanno l’opportunità di potersi fare un’idea su chi votare. Io Le ho detto la mia, ora faccia Lei.
    cordialmente.
    ps. Le sembra normale pubblicare un commento con accuse di tal fatta e senza averle verificate?

  2. MARIA scrive:

    Infiammata? Mi sembra abbia voluto fare un rogo come quello di Nerone

  3. GJMorici scrive:

    Gentile lettore,
    voglio invitarla a rivedere il video.
    Ritiene veramente che avrei pubblicato quel commento senza appurare che le critiche, seppur parzialmente imprecise, fossero quantomeno fondate?
    Le critiche anonime, come può ben vedere, non hanno trovato la smentita che avrebbe dovuto farle passare per “false”.
    Cordialmente
    Gian J. Morici

  4. Franco scrive:

    Bravo Morici, ha proprio ragione dal video si evince che è stato ammesso da pendolino quanto era il suo “appannaggio” all’ato (non 4000 ma 2400€ che lui si è poi ridotto a 1400€ dice) e che due suoi nipoti erano stati messi nella formazione, uno per la contabilità e uno per le questioni legali.

    Ma questo difensore di tutte le libertà quale libertà vuole difendere, forse quella di non dirla proprio la verità?

    Potrebbe cambiarsi il nome in “Difensore di tutte le libertà da tacere”

    Complimenti ancora Morici.

  5. Marco Antonio scrive:

    Caro Peppe,
    la prima regola da seguire in un pubblico comizio è quella di non perdere mai la razionalità.
    La dura replica alle accuse di familismo che un anonimo ti ha fatto è stata, a mio parere, un errore umano prima e politico dopo.
    Umano perchè, come tu ben sai, in politica i “nemici” veri sono gli “amici”, politico perchè in primis hai dato la possibilità ad una candidato -e di riflesso alla sua coalizione- di avere una forte esposizione mediatica.
    Mi auguro che chi ti ha consigliato questa scelta non avesse alcun doppio fine.
    Detto questo ti auguro ti completare la campagna elettorale in serenità e parafrasando una canzone che ci ha tormentato nella campagna elettorale del 2007 del tuo “amico” Alfonso Tedesco : “Pensa, prima di sparare pensa…”.
    Ciao Peppì!

  6. Difensore di tutte le liberta. scrive:

    Mi fa piacere che si vuole continuare ad alzare i toni del dibattito. Se questo può far piacere al blog on line, sicuramente non fa un buon servizio agli elettori per capire chi votare. Andando oltre e seguendo la logica del commento di franco, Pendolino nella sua replica ha forse detto cose non vere? No. E sui due schieramenti, scheletri nell’armadio ve ne sono talmente tanti che hanno dovuto comprare nuovi armadi. Il nocciolo è che a noi elettori interessa il confronto sui programmi. Sicuramente non iteressa vedere la sfilata di cinque onorevoli che per l’ennesiva volta ci vengono a prendere per i fondelli. Che continuano ad illudere le persone e si approfittano del bisogno della gente, con la fila ai loro incontri, composta da padri di famiglia che sono costretti a mendicare un aiuto. VERGOGNA!!!!!! Ad esempio, a me non interessa che Parello collabori con le cooperative e le societa di assistenza agli anziani. Che andava a Palermo per i progetti di Comitini e delle attivita delle cooperative e le societa di assistenza agli anziani e, con l’occasione, se c’era tempo, si ricordava che era assessore al comune di Aragona. ( A proposito due anni di assessore con Tedesco e lo rinnega poco prima delle elezioni, questo, sì che è un personaggio di cui fidarsi). Mi fermo qui. Le avevo consigliato di non pubblicare commenti anonimi, Lei ha preferito pubblicarli. Le ricordo che la calunnia è un venticello che parte piano piano e poi è difficile da fermare. Nei commenti che Lei pubblica vi è un fondo di verita acconpagnato da valanghe di fango. In nome della liberta e NO Censura Lei continui a pubblicare queste, per me, nefandezze, io nella mia liberta mi permetto di non essere d’accordo sulla pubblicazione.
    Cordialmente.

  7. PER PIRO PURO scrive:

    MA QUESTO PENDOLINO COME FA A PERLARE CON UNA COALIZIONE FATTA CON I VOLPE, I FRANCESCO MARIA ED IL ROMANTICO?

  8. LISIA scrive:

    La “Maria Luisa” invita gli aragonesi “dotati di intelletto, senso critico e coscienza” a non consultare lavalledeitempli.net?
    E perchè mai?
    A marzo abbiamo letto sempre sullo stesso sito commenti (anonimi) contro Parello, il paese in mano a lobbies, paese di vecchi, di intrallazzi etc…
    Gli attacchi in quel caso, signora Pendolino, non la indignavano?
    Era corretto che Parello venisse trattato da fantoccio?
    Noi non tifiamo per nessuno dei due, ma non accettiamo che si attacchi una testata che offre spazio a tutti.

  9. Verità scrive:

    @ difensore di tutte le libertà
    io non ti capisco. tu dici che Pendolino nella sua replica ha detto la verità e che nei due schieramenti scheletri nell’armadio ve ne sono talmente tanti che hanno dovuto comprare nuovi armadi. poi vuoi però che nessuno ne parli. dici che sono calunnie. dovresti deciderti, la calunnia non è verità. e in ogni caso, chiunque dovesse calunniare qualcuno su un blog, un giornale o un socialnetwork, può esserne chiamato a risponderne dinanzia a un tribunale. i commenti, anche quelli anonimi, possono essere identificati tramite l’ip del computer. o la verità è quella che tu non vuoi che vengano dette neppure le cose vere? più che difensore di libertà, mi sembri solo un difensore degli interessi di una parte.

  10. Difensore di tutte le liberta. scrive:

    Mi ritiro, buon divertimento. Facciamo godere ad alcumi il minuto di gloria. Ai posteri l’ardua sentenza.
    ps. molti avranno modo di riflettere dopo il 7 maggio!

  11. PER PIRO PURO scrive:

    Maria Lui va vinni pani ca è megliu….

  12. Alfonso scrive:

    @ Difensore di tutte le libertà (e de causi persi – mi permetto di aggiungere)

    Peppe Pendolino – è stato detto ieri al comizio di Parello – ha avuto un chiarimento con lo stesso Rotolo chiedendogli scusa, scuse che ufficializzerà nel suo comizio di venerdì e il nostro Difensore di tutte le libertà (anche lui anonimo come me e come ToPa l’autore del commento che tutto questo trambusto e forse una vera operazione verità)ancora si ostina a difendere non si capisce bene che cosa….. e quale libertà

    Auguri! Per il suo lavoro di difesa ovviamente

  13. Elettore LIBERO!!! scrive:

    Sono veramente felice di sapere che per libertà di informazione e di opinione, secondo la vostra “autorevole” testata giornalistica, si intende selezionare ad hoc le parti di discorso da pubblicare, tralasciando volutamente quelle in cui il candidato Pendolino, ha senza peli sulla lingua, messo in chiaro la posizione del candidato Parello (il quale faceva parte fino a soli 5 mesi prima dell’amministrazione da lui tanto disprezzata e dalla quale urge il cambiamento)e tutto il resto del programma elettorale, con punti spiegati in dettaglio e con slides di riferimento!
    Dal mio modesto punto di vista di fruitore di informazioni, non si può assolutamente selezionare a proprio piacere quello di cui parlare e mostrare, perchè questo atteggiamento mi ricorda tanto il periodo della repressione in cui si dicevano solo le mezze verità che non potessero far sapere come stavano veramente le cose!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Quindi per il futuro ,se non volete rischiare di cadere in gossip di bassa lega, mostrate l’intero contenuto di un comizio, di qualsiasi candidato esso sia, e date così modo alla gente di farsi veramente un’idea su cosa succede e viene detto, e soprattutto rendete giustizia ad un Comizio Elettorale, che aldilà dei 13 minuti e 47 secondi da voi pubblicato, è stato veramente importante per chi, elettore, vuole scegliere chi votare in base ai programmi elettorali, cosa che non abbiamo riscontrato nel comizio dell’indomani di Parello, nel quale si è solo cercato di rispondere alla meno peggio a ciò che si era sentito la sera prima, ovviamente glissando e tacendo accuratamente su ciò a cui non si poteva dar risposta, perchè corrisponde al vero!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Invito tutti ad un uso corretto dei mezzi di informazione e a valutare attentamente i contenuti e le risposte date nei due comizi avversari e sulla base di questo capire dove sta la verità e soprattutto chi ha il coraggio di dire le cose come stanno ,anche su di sè, a differenza di chi accusa e non ha il coraggio di rispondere quando non conviene!!!
    Gli elettori per fortuna hanno un cervello pensante!!!!!!!

  14. Difensore di tutte le liberta. scrive:

    @Alfonso, sicuramente sei in buona fede e credi realmente a quello che i tuoi amici ti dicono. Mi permetto di farti notare che Pendolino su Rotolo ha detto solo delle semplici verita. Ha chiesto come ha fatto a diventare insegnate di sostegno, è questa un’offesa, no è una semplice domanda a cui basta rispondere. Poi ha chiesto quanto prendeva alla IACP e cosa ha fatto da componente del IACP, è questa un’offesa? Fai tu. Ognuno ha le sue verità. Per me Pendolino non ha niente di cui scusarsi. Ma forse mi devo scusare io con te, perchè il depositario della verità sei tu. A proposito è vero che vi pagano trenta denari?. Cordialmente.

  15. I parenti su sempri parenti. scrive:

    Scusate, ma l’autore del video, nonchè corrispondente di Aragona Totò Castellana è cugino del Totò Rotolo del commento? E’ vero che lavorano assieme? Caro direttore può rispondere a queste domande? Grazie.
    Cordialmente.

  16. GJMorici scrive:

    Gent.mo Elettore Libero,
    lei ci chiede di mostrare l’intero contenuto di un comizio, di qualsiasi candidato esso sia, e dare così modo alla gente di farsi veramente un’idea su cosa succede e viene detto, e soprattutto rendere giustizia ad un Comizio Elettorale, aldilà dei 13 minuti e 47 secondi da noi pubblicato.
    La invito a riflettere sullo spazio dato da qualsiasi tv ad un’intervista o una manifestazione (3 minuti circa) e a leggere i commenti pubblicati su fatti di politica, su un altro qualsiasi giornale online.
    La verità, a mio modesto avviso, è che ad Aragona si è poco abituati a confrontarsi o subire critiche. E, ancor meno, alla presenza di un organo di stampa che s’interessi di informazione locale.
    Ed è su questo punto, che vorrei invitare lei, così come gli altri lettori, a riflettere, evitando inutili accuse a quella che è forse l’unica testata che s’interessa del vostro paese.
    Cordiali saluti

  17. IMUtati scrive:

    Cari consiglieri TUTTI uscenti e futuri invece di stare a commentare sul niente, perchè non dite quale posizione prenderete riguardo all’ ultima vessazione che subiranno anche i cittadini aragonesi (IMU)…… Come vi comporterete nei riguardi di quelle persone che si sono sempre trovate, si trovano e si troveranno in difficoltà economiche che pur sembrando benestanti, possedendo una casa di proprietà (“SCUTTATA” con tanti sacrifici) e venendosi a trovare per una questione di vita, in possesso di un altro appartamento (sempre “SCUTTATU” DA CHI PER LUI) senza poterne ricavarne alcun profitto,visto la situazione del paese fa sì che l’ offerta superi di gran lunga la domanda? é il caso che chi possiede questa seconda casa debba aprire un mutuo per potere pagare ogni anno questa tassa??!!(Abbiamo il pensiero pure per altre situazioni similari fatevi sentire pure voi.)

  18. Difensore di tutte le liberta. scrive:

    Gent.mo direttore, mi permetto di segnalarLe, che, forse a sua insaputa, la stampa orienta i lettori. E devo darle un’altra notizia, anche questa, forse, a sua insaputa che vi sono altre testate giornalistiche che si occupano di Aragona. E, con mio rammarico, Le devo dare un’altra notizia, sicuramente anche questa a sua insaputa, la sua testata è l’unica che ha come corrispondente il cugino di un candidato consigliere e designato assessore. Per ultimo le devo fare i complimenti, se non altro con il gossip riesce a fare pubblicita al suo BLOG.
    Cordialmente.
    ps. Le ricordo quanto scritto in un commento precedente: “Nei commenti che Lei pubblica vi è un fondo di verita acconpagnato da valanghe di fango. In nome della liberta e NO Censura Lei continui a pubblicare queste, per me, nefandezze, io nella mia liberta mi permetto di non essere d’accordo sulla pubblicazione.”

  19. GJMorici scrive:

    Gent.mo Difensore di tutte le liberta,
    nonostante ritenga di sprecare il mio tempo, per l’ultima volta torno a darle una risposta, non certamente dovutale, vista la sua voglia di offendere gratuitamente la mia intelligenza informandomi del fatto che la stampa orienta i lettori.
    1) ha effettivamente ragione nel dire che non sono a conoscenza di altre testate che s’interessino di Aragona;
    2) ha torto nell’affermare che la mia testata è l’unica che ha un corrispondente imparentato con un candidato ad un consiglio comunale (partendo dai livelli nazionali, con gli Agnelli, Berlusconi etc, per finire a livello locale, con direttori di testate giornalistiche e tv, potremmo scrivere articoli interminabili su editori, direttori e giornalisti…);
    3) non intendendo scendere ai suoi livelli, ponendo dubbi sulle qualità intellettive, e pertanto mi limito a farle notare come nel succitato commento indicato al punto 2 di questa mia risposta, lei utilizzi il termine “testata” (indicandola dunque così come risulta da iscrizione al Tribunale di Agrigento), salvo poi maldestramente e con l’intento di screditare, fare i complimenti per il fatto che se non altro con il gossip riesco a fare pubblicita al mio “BLOG”.
    Premesso che molti blog incidono a volte più di quanto non lo facciano moltissimi organi stampa (negli USA, così come in tanti altri paesi civili e progrediti hanno fatto tremare i governi nazionali), non ritengo afatto offensivo l’essere considerato da lei un blogger, ma, semmai, questa sua affermazione utilizzata a tal fine, mi dà l’esatta dimensione della sua cultura e grado di civiltà.
    Detto ciò, mi permetto di consigliarle di aprire un suo blog, dove poter decidere in assoluta autonomia ciò che riterrà giusto pubblicare o meno.
    Cordiali saluti
    Gian J. Morici

  20. Alfonso scrive:

    @ Difensore di tutte le libertà – Molti sono gli insegnanti di sostegno ad Aragona e provincia e qualcuno Pendolino lo aveva anche vicino la sera del comizio, poteva chiederglielo forse gli avrebbe risposto spiegandogli quale è la trafila per diventare insegnante di sostegno. Ritengo ci siano dei corsi di abilitazione (nel dettaglio non saprei dirle altro, ma se è così curioso potrebbe telefonare al ministero competente lì sicuramente gli darebbero spiegazioni). Probabilmente lei si ostina a non voler capire che pendolino si è scagliato contro Rotolo perché convinto che avesse scritto il commento di “ToPa” altrimenti nemmeno si sarebbe sognato di nominarlo. Ma è possibile che le menti brillanti che gli girano attorno non si siano accorte che quel commento era anonimo?

    Perché non chiedere a tutti i politici e non politici locali, che hanno occupato ed occupano posti che assegna la politica, di mettere on-line sul sito del comune le loro buste paga? Forse sarebbe chiedere troppo… Mi rendo conto che sarebbe chiedere troppo, sul sito del comune non compaiono neppure le buste paga degli attuali amministratori.

    Mi dispiace per lei ma ancor di più per me purtroppo niente danari neppure un soldo bucato. Continui pure a difendere tutte le libertà e qualche verità

    Con questo chiudo questa nostra serie di commenti che potrebbero risultare noiosi per i lettori.

    cordialmente a lei….

  21. Difensore di tutte le liberta. scrive:

    Moderato:
    Impressionante, la ringrazio per l’attenzione, Le chiedo scusa se mi ero limitato nel mio commento a considerare i parenti di Aragona, non considerando la gittata internazionale della sua testata.
    -omissis -
    Cordialmente.

  22. GJMorici scrive:

    Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, ma riguardo l’universo ho ancora dei dubbi.
    Einstein aveva ragione…
    Il riferimento agli USA era qualcosa di diverso rispetto quello che “Difensore di tutte le liberta” (a proposito, nessuno le ha mai spiegato che si scrive con la ‘a’ accentata?) ha compreso.
    Ma questo non mi stupisce…
    Ciò nonostante, chi ne avesse voglia, potrà andare a cercarsi i commenti postati anche da paesi ben più lontani di Aragona (es: Doklea – http://www.lavalledeitempli.net/2011/01/26/traffico-d%E2%80%99organi-approvata-dal-parlamento-europeo-la-risoluzione-di-dick-marty/ ) o, entrando dopo essersi collegati ad fb, leggere i commenti postati da più parti d’Italia o dall’estero (es: http://www.lavalledeitempli.net/2012/04/29/12-arresti-nel-corso-della-protesta-contro-green-hill-e-parte-lattacco-di-anonymous/ ).
    Le assicuro che non siamo soltanto noi a ridere di ciò che scrive…
    Peccato che non ci metta la faccia, potrebbe trovare dei fans che avendola riconosciuta chiedano un autografo.
    Il secondo punto, da me moderato, riguarda una vicenda al vaglio dell’Autorità Giudiziaria, a seguito di mia denuncia.
    Nel dichiararle la mia infinita pena, la lascio libero di continuare (da solo s’intende) con i suoi esercizi di onanismo mentale compulsivo…
    Cordialmente
    G. J.

  23. Maria scrive:

    Non fatevi incantare da chi vuole ledere la campagna elettorale di Peppe Pendolino e la sua persona, non fatevi ammaliare da addestratori disposti a tutto.
    Sotterfugi,nomignoli,commenti e note creano solo confusione.
    Quella del candidato Pendolino è una campagna trasparente,vera e questo episodio ne è la conferma.

  24. Elettore LIBERO!!! scrive:

    Visti gli “stringenti” spazi giornalistici, consiglierei a chi vuol farsi un’idea personale, di avere il video intero del comizio, all’interno del quale sono stati trattati ben altri punti, oltre ai ,meno di dieci minuti, riservati a Totò Rotolo!
    Per cui se proprio non ci si vuole focalizzare sui programmi e sull’operazione verità fatta da Pendolino anche in materia di tasse, situazione economica ecc. ecc, almeno si può dare libero sfogo quì o in qualche blog, a commenti inerenti altro, come le accuse mosse a Pendolino, il quale ha prontamente risposto con carte alle mano, o il recentissimo passato politico nel comune di Aragona, del candidato Parello…
    o forse che queste altre parti del discorso essendo basate su dati assolutamente veri e certificati, non possono trovare discussione, perchè alla verità non si può controbattere???
    Mi chiedo infine come mai non è possibile trovare su you-tube il discorso per intero, così come non si trovano altri comizi di altri artatamente taciuti, mentre invece per altri eventi ci sono sfilze di video collegati, come presentazioni liste, candidati ecc.. ecc..
    Dal basso della mia preparazione in materia di leggi giornalistiche, mi chiedevo come fosse possibile tutto ciò o quale ne sia la ragione…Ai posteri l’ardua sentenza…..
    Libertà vuol dire sapere tutto, vedere tutto e farsi un’idea da sé, senza aver nessun indottrinamento da parte di chi, rendendo conoscibile solo parti di notizie, limita la possibilità di conoscere la verità a 360 gradi. Sarò monotematico, ma da un certo Mussolini in poi si è cercato di tutelare la libera fruizione delle notizie in modo che ognuno scelga da sé da che parte stare e a cosa credere!!!!!

  25. Salvatore Rotolo scrive:

    Gentilissimo Difensore di tutte le libertà (anche se non capisco a quali Libertà Tu ti riferisca), in riferimento al tuo commento dell’1 maggio alle ore 21:25, e quindi dopo il mio intervento nel comizio del Candidato a Sindaco “Totò Parello” di lunedì scorso, mi corre l’obbligo di chiarirti che volutamente non ho risposto pubblicamente alle richieste di Peppe Pendolino riguardo il mio titolo di sostegno e della mia attività svolta all’IACP e del compenso che percepivo.
    Ti rammento che l’attacco da me subito da parte di Peppe Pendolino era basato su una errata attribuzione alla mia persona quale autore di un commento anonimo. Se ci fossero ancora dubbi, anche sull’anonimato, e si volesse attribuirlo comunque alla mia persona, anche se non sono in dovere di farlo, Ti comunico che alle ore 15:18 di domenica scorsa, ora in cui è stato inoltrato il commento anonimo, mi trovavo in ospedale per accompagnare un mio carissimo amico che poco prima mi aveva chiamato in emergenza. Tutto è dimostrabile. Ti rilascio il mio numero di cellulare per potermi chiamare in modo che Tu possa uscire dall’anonimato e poter verificare assieme tutto – cell. 3495962859, naturalmente se ne hai il coraggio!!!!. . Bisogna che Tu sia a conoscenza del contenuto del commento anonimo, che essenzialmente si sviluppa in due punti: uno sulla attività svolta da Peppe nell’ambito del suo incarico nel contesto dell’ATO rifiuti e l’altro sulla sua attività di direttore di un’ente di formazione, quest’ultimo punto a me del tutto sconosciuto fino a domenica sera.
    Detto ciò, io non dovrei rispondere ad alcuna sua richiesta in quanto:
    1) Non sono l’autore del commento anonimo;
    2) Tutto ciò è fuori dai contenuti di una campagna elettorale locale che dovrebbe essere basata sui programmi e nella proposta di risoluzioni dei problemi del nostro comune e non di gratuiti attacchi diffamatori contro l’avversario politico, libero cittadino, Amico.
    Ma volentieri ti rispondo, anche se in maniera pubblica, per soddisfare questi clamorosi dubbi che ti sono sorti pur avendo seguito il mio intervento di risposta.
    Per quanto riguarda il mio titolo di sostegno.
    Ho partecipato ad una selezione nell’anno 2000, pagando una quota di partecipazione di Lire 100.000.
    Ho superato la selezione, consistente in quesiti a risposta multipla, e ho frequentato il corso della durata di 1500 ore presso l’ente “ARAM”. Concluso il corso ho sostenuto gli esami finali presso l’Università degli studi di Messina in data 28 dicembre 2001. Il costo del corso era di Lire 7.000.000. regolarmente saldato. Se non ti fidi posso fornirti le ricevute.
    La suddetta procedura è stata percorsa anche da una persona di fiducia a Peppe Pendolino che applaudiva sul palco in concomitanza agli insulti diffamatori nei miei confronti. Lo stesso titolo con la medesima procedura riguarda anche una parente di Peppe, credo fosse una sua nipote.
    Per quanto riguarda l’incarico di sottogoverno allo I.A.C.P. il compenso era di circa Euro 600 mensili.
    Durante il mio incarico allo IACP, ho favorito la programmazione di diversi progetti per la costruzione di nuovi edifici nel territorio agrigentino; abbiamo accelerato le procedure di consegna di edifici presso il Comune di Agrigento; sono stato vicino a persone con grave svantaggio sociale ed economico per garantire loro la priorità in graduatorie nelle quali si riscontravano errori di valutazione nel punteggio attibuitogli. Sono stato sempre PRESENTE nelle sedute del Consiglio di Amministrazione per le dovute deliberazioni. La durata di codesto incarico è stato di circa anno.
    Sempre a disposizione di chi chiede in maniera garbata e civile la verità.
    Cordialmente, Dott. Salvatore Rotolo

  26. cittadino che osserva 2 scrive:

    Come mai questo articolo non porta la solita firma dell’ormai famoso anchorman aragonese TOTO’ CASTELLANA?
    Pur di far fare carriera alla nostra giovane promessa del giornalismo anche stavolta, noi creduloni aragonesi, avremmo fatto finta di non considerare chi siano i suoi parenti stretti schierati nella coalizione “parelliana” e non avremmo notato le sue astute e velate frecciatine alla Emilio Fede.
    Potevate almeno menzionarlo nelle audio riprese, visto che era lui a filmare l’accaduto, poveretto neanche questo merito.

  27. Totò Castellana scrive:

    Gent.le Elettore LIBERO!!!,

    Mi sono sempre preoccupato di dare ad entrambe le coalizioni lo stesso spazio, e sono certo che il numero dei video pubblicati su “La Valle dei Templi”, circa le amministrative 2012, sia in perfetto equilibrio.

    Il materiale a mia disposizione (col consenso dell’editore) l’ho sempre reso disponibile. Per avrene conferma chiedere lumi sia agli esponenti di “Coesione per Aragona” che a quelli di “Amiamo Aragona”. Loro mediante i loro siti web avrebbero potuto darne adeguata ed integrale diffusione alla cittadinanza.

    Stamane, nel corso di una cordiale conversazione telefonica, ho avuto modo di fare presente a Peppe Pendolino che i files video sul suo comizio di domenica scorsa sono a completa disposizione del suo enturage, per metterli in rete. Stesso discorso vale per Parello e la sua coalizione.

    Cordialità

    Totò Castellana

  28. cittadino che osserva 2 scrive:

    Diciamo che uguaglianza e parzialità non si hanno sempre anche dedicando lo stesso spazio in termini di quantità ma in che modo si riempiono gli spazi o se vogliamo dirla tutta come si montano gli articoli, omettendo o evidenziando, diciamo che Totò Castellana è un pochino di parte.

    Perchè invece non mettere a monte i video in versione integrale direttamente su questa “testata”, sarebbe stata una bella finestra sui fatti senza “tendine parasole”. Caro direttore ha perso un’occasione di trapsarenza, magari si potrà rifare in futuro.

  29. salvatore scrive:

    Essere imparziale e cosa di poche persone.
    Qualcuno qualche anno fa disse: chi non ha peccato scagli la prima pietra.
    Cosa voglio significare, alcuni sostenitori del candidato sindaco Beppe Pendolino hanno aggredito sia il direttore che il giornalista Toto’ Castellana di essere di parte e per fare articoli e pubblicazioni video pro Parello.
    Riferendomi alla frase detta qualche anno fa… ma scusate nessuno mi sa dire da che parte sta la signora Iannuzzo, giornalista pagata dal comune di Aragona e che fa spudorata critica costruttiva ad un solo candidato sindaco (Pendolino)…. e Toto Parello forse non è candidato a sindaco! alla faccia dell’onestà morale.
    Vi prego gente meditate.

  30. Maria scrive:

    Embè!!!
    Se un giornalista manifesta chiaramente il suo orientamento politico in quanto elettore, perchè non può farlo la Iannuzzo in quanto elettrice?
    State cercando il pelo nell’uovo.
    Se questo è Fair Play…..

  31. PPP scrive:

    SCUSATE MA NON CAPISCO.
    IL SIG. PENDOLINO DICE CHE PER SISTEMARE IL SISTEMA FOGNARIO DI ARAGONA CALDARE BASTEREBBERO “UN CENTINAIO DI MILA EURO”.
    IL DUBBIO NASCE NON DAL PROGETTO A MIO AVVISO NOBILE PER UN PAESE NEL TERZO MILLENNIO, MA DAL FATTO CHE POCHI MINUTI PRIMA SEMPRE RESTANDO NELLA STESSA AREA, SOTTOLINEAVA IL FATTO CHE IL COMUNE NON HA NEMMENO I SOLDI PER ACCENDERE LE TORRI FARO PRESSO LO SVINCOLO.
    IPOTESI
    1 IL COMUNE DI ARAGONA HA UN TESORETTO CHE SFUGGE ALLE NORMALI REGOLE CONTABILI.
    2 IL COMUNE DOVREBBE FINANZIARE O COFINANZIARE IL SUDDETTO PROGETTO MA SE VADO IN BANCA E NON POSSO NEMMENO PARE LA LUCE CREDO MI RIDANO IN FACCIA.
    3 ED È L’IPOTESI PIÙ PLAUSIBILE, IL CANDIDATO A SINDACO È A CONOSCENZA DI NUOVI STRUMENTI FINANZIARI (DERIVATI) CHE POSSANO PERMETTERE AL COMUNE DI METTERE IL FOTOVOLTAICO PURE NEI CESSI DELLE CASE, ILLUMINARE TUTTA LA SS189 E REALIZZARE UN SISTEMA FOGNARIO A CALDARE.

    MI RACCOMANDO NON LASCIAMOCELO SCAPPARE!

  32. PPP scrive:

    P.S. MANCA SOLO CCHIÙ PILU PI TUTTI E POI QUESTO VIDEO È PRONTO PER YOU TUBE.

  33. salvatore scrive:

    Cara signora Maria come diceva qualcuno: non c’è peggiore sordo di chi non vuol sentire.
    Mi spiego, non c’e’ niente da ridire per la giornalista Iannuzzo e invece c’e’ da ridire tutto sul giornalista Sig. Castellana?
    Signora, bisogna essere coerenti nella vita !!

  34. Maria scrive:

    Non cercate solo il pelo nell’uovo, girate pure le frittate!