Collaborazione attiva tra il Comune di Agrigento e l’Associazione agrigentina dei giovani farmacisti

Domani mattina ai Filippini sarà illustrato il progetto realizzato dall’Associazione e verrà presentato lo spettacolo conclusivo delle attività che si terrà al Teatro Pirandello martedì 27 marzo

 

Domani, sabato 17 marzo, alle ore 11, nell’ex collegio dei Filippini, il sindaco di Agrigento Marco Zambuto e le farmaciste Marcella Nuara e Silvia Nocera terranno una conferenza stampa per illustrare le attività dell’A.GI.FAR. (Associazione Giovani Farmacisti) di Agrigento e presentare la “Serata farmaceutica per la solidarietà” che si terrà martedì 27 marzo al teatro “Pirandello” con uno spettacolo brillante che registrerà la presenza della cabarettista Teresa Mannino e del gruppo musicale “Clouds”.

 

L’A.GI.FAR. di Agrigento ha positivamente concluso il progetto “Farmacia mobile”, inaugurato il 30 maggio 2010 con un altro spettacolo svoltosi sempre presso il teatro Pirandello, dopo aver dato vita all’associazione “Farmacisti volontari per la protezione civile” di Agrigento ed aver acquistato un “camper farmacia mobile”, terzo in Italia dopo quello di Cuneo e Pescara ed unico in tutto il Mezzogiorno. Tale mezzo consentirà di raggiungere le zone dove si verificheranno calamità naturali, garantendo il servizio farmaceutico.

Detto risultato è stato raggiunto grazie ad un impegno nato dal desiderio dei giovani farmacisti di Agrigento di costruire qualcosa di utile e duraturo per la loro professione, ma soprattutto per il territorio. E ciò è stato compiuto riuscendo a sposare arte e solidarietà, puntando sulla generosità di artisti che hanno messo il loro talento a servizio del progetto e promuovendo momenti aggregativi come occasioni per illustrare l’utilità dell’obiettivo posto.

 

L’Amministrazione comunale di Agrigento ha colto fin dall’inizio la validità sociale dell’intero progetto ed il sindaco Marco Zambuto ha manifestato con entusiasmo il suo apprezzamento mettendo gratuitamente a disposizione il teatro “Pirandello” ed offrendo ogni altra possibile forma di collaborazione per il raggiungimento dell’obiettivo.

Condividi sui social

Commenti

  1. Mathilde scrive:

    PROV. DI LUCCA – Dopo gli aumenti gia’ patriti la scorsa settimana, scattano anche i nuovi ticket sanitari regionali sui farmaci e sulle prestazioni specialistiche. Tutti i cittadini non esenti, e con un reddito superiore ai 36 mila euro, dovranno pagare un contributo modulato sul reddito. Tre le fasce di reddito individuate. Per i farmaci, chi rientra nella prima fascia paghera’ un euro, due nella seconda e tre nella terza; per le prestazioni specialistiche il contributo sara’ invece di 5, 10 e 15 euro. Nuovi ticket anche per Tac e risonanza magnetica. In questo caso i contributi saranno di 10, 24 e 34 euro. Per dimostrare la propria appartenenza ad una fascia, i cittadini possono ricorrere al reddito familiare fiscale o all’Isee, indicatore della situazione economica equivalente, che viene rilascioato dai Caf. Il presidente della Regione Enrico Rossi, presentando il provvedimento, ha consigliato ai cittadini di fare riferimento all’Isee perche’ e’ piu’ equo – ha detto Rossi – e tiene conto del reddito familiare complessivo, con una serie di detrazioni, come figli a carico, il conto in banca, il mutuo o l’affitto”. Marco Mungai Nocentini, presidente dell’associazione farmacisti Toscana, ha spiegato che ”le farmacie sono state informate, e il cittadino dovra’ solo barrare le caselle con il reddito e mettere la firma. Siamo tranquilli – ha detto Mungai Nocentini – ma ci potra’ essere qualche rallentamento nel servizio”.Fonte.: NoiTv