Mario Lazzano sulle elezioni Amministrative Sciacca

“Una vera Classe Dirigente ha il preciso dovere sia nei confronti dei propri elettori che della Cittadinanza tutta di dare alla stampa senza se e senza ma un proprio Candidato a Sindaco senza infingimenti e senza furbizie che sanno di vecchia politica di basso profilo”. Troppi i nomi che circolano in queste ore chi dato per certo chi in attesa,chi ancora vuole vedere se si vince “facile”chi addirittura si prepara al ballottaggio per ricattare i due contendenti finali,insomma un “casino che non trova precedenti”.

“ Le consultazioni avviate fino ad oggi da parte del Pdl hanno segnato una base di partenza con l’alleanza di Centrodestra che si poggia sul PDL-PID-UDC-Grande Sud.

A questa possibile alleanza si possono coalizzare tutti coloro i quali si riconoscono nel nascente PPE senza alchimie che non portano da nessuna parte,ma aperti a tutti colori i quali hanno a cuore le sorti di Sciacca siano essi di centrodestra che di centrosinistra,senza però veti sul nome del Candidato a Sindaco che deve proporre il PDL partito di maggioranza relativa a Sciacca e fino ad oggi collocatosi all’opposizione di una giunta uscente che ha fallito. Questo a mio avviso è un dato di partenza!

Chi ci vuole stare ad un progetto politico-amministrativo che vuole tentare di risollevare le sorti di questa Città bene altrimenti ognuno per se. Il Cittdaino comune non ne può più dei giocehetti dei soliti noti che fanno e disfano con incontri segreti,accordi,designazioni di assessori in barba alla gente che aspetta ancora da mesi il Candidato del Centrodestra targato PDL con cui iniziare a stilare un programma vero e liste competitive che possano dare un governo stabile alla Città con i suoi tanti problemi irrisolti da decenni che l’attanagliano (PRG-Piano Parcheggi,Piano Spiagge,Edilizia Popolare,Quartieri,verde pubblico,Mercato Ittico,Mattatoio,Depuratore ed infine il ponte Viadotto Cansalamone chiuso dall’estate scorsa , ed ancora vertenza Tribunale ,rapporto con Girgenti acque,Ato rifiuti ecc.ecc.ecc.) Il Cittadino vuole chiarezza sin dall’inizio della campagna elettorale!!

“Nessuno si illuda che da accordi segreti,da incontri più o meno riservati,da accozzaglie più o meno ibride che nulla hanno a che fare col sentire comune della gente di Sciacca possano alla fine ottenere il necessario consenso per una vittoria certa.

Nessuno si illuda che la candidatura per la poltrona di primo Cittadino si possa affidare all’amico o al parente di turno senza una larga condivisione da parte degli attori dei partiti e soprattutto della pubblica opinione perché sarebbe solo ed esclusivamente un accordo di segreterie per pochi intimi.

I Cittadini reclamano trasparenza sia negli accordi che nelle alleanze.

 La gente vede,ascolta,valuta per poi dare il proprio consenso ,ma all’insegna della chiarezza non con improbabili ammucchiate e candidature calate da ras locali di turno che se ne infischiano della gente e della Città perché pensano di piazzare un proprio uomo che si trasformi in uno Yes Man.

 

Condividi sui social

Commenti

  1. Habram scrive:

    Con quale faccia il pdl si presenta alle elezioni Amm.ve di Sciacca!
    Il berlusconi detto: il nanetto, P2ista, bellakioma etcc, mentre l’Italia affondava nella CRISI, si dava alla pazzia sessuale con le minorenni. Mi sembra di vedere Nerone ke si beava nel vedere Roma ke bruciava! Il sig. monti, invece di aumentare le tasse alle patrimoniali e agli evasori, ha ben pensato di RUBARE il denaro ai LAVORATORI e ai PENSIOATI per risanare i DANNI provocati dal pdl e dalla lega di bossi. MALEDETTI, MALEDETTI, MALEDETTI !