Agrigento– Elezioni nella pubblica amministrazione- conferenza stampa della FP CGIL E FPL UIL “ restituiamo ai lavoratori il diritto al voto”

Con un anno di ritardo a seguito del blocco voluto  dell’ex Ministro Brunetta, dell’elezioni per   il rinnovo dei Rappresentanti Sindacali, che  si sarebbero dovute tenere nel 2010,  il 05-06-07 marzo prossimo in tutta Italia si voterà, tranne, forse, nel comune di Licata. Per  questo motivo è stata tenuta una conferenza stampa dai segretari  regionale della FP CGIL Michele Palazzotto e della FPL UIL Vincenzo Tango alla presenza dei segretari provinciali Alfonso Buscemi e Carlo Florio “ è assurdo il comportamento della FP CISL e del CSA nel comune  di Licata, – denunciano  FP CGIL e UIL FPL,  -  infatti, i componenti della Commissione Elettorale in rappresentanza della FP CISL e del CSA con il loro comportamento tendono a non fare tenere le elezioni, prendendo a pretesto l’esistenza o meno del diritto al voto attivo e passivo dei precari, strano che ciò lo interpretano solo nel comune di Licata e in nessuna altra parte dell’Italia, e in particolare della Sicilia.

Quanto sopra appare in netto contrasto con i precedenti proclami delle suddette   Organizzazioni Sindacali che in precedenza avevano più volte gridato  alla vittoria per il diritto al voto riconosciuto, per la prima volta anche, ai precari, con presentazione di  liste in tutta Italia che prevedono il loro inserimento.

 I Sindacati FP CGIL E FPL UIL hanno  chiesto al Comitato dei Garanti di intervenire con urgenza,  al fine di fare cessare tale illegittima situazione ed impedire  che, per responsabiltà di alcuni sindacati venga negato il  diritto al voto nel comune di Licata.

Condividi sui social