Buongiorno Italia

Europa – Se è necessario per affrontare la crisi i trattati dell’Unione europea possono essere cambiati. Lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel in una conferenza stampa a Bruxelles: “La modifica dei trattati non deve essere un tabù”. La Merkel, che ha affrontato i temi della congiuntura economica globale durante la conferenza stampa congiunta con il presidente della Commissione Ue Manuel Barroso, non ha tralasciato di fare riferimento alla situazione italiana: l’Italia, ha detto, “è stata rivalutata ieri da un’agenzia di rating e prima da un’altra – ha ricordato la Merkel -. Ha rispettato i suoi impegni e applicato le decisioni che ha preso riconquistando  la fiducia dei mercati. Ogni paese europeo – ha aggiunto – può riconquistare credibilità prendendo esempio dall’Italia”.

Governo – Berlusconi, in totale accordo con Tremonti su Banca d’Italia e decreto sviluppo, è soddisfatto. “Sulla crescita – dichiara il Cavaliere – abbiamo fondato tutto”.

Cronaca – Il premier, chiede che vengano lette in aula tutte le intercettazioni che lo riguardano. I giudici si rifiutano. La figlia di Berlusconi, decide di pubblicare un libro che conterrà tutti gli atti giudiziari e le intercettazioni del padre. Soddisfatto l’ex ministro di Giustizia Angelino Alfano, al quale va riconosciuto il merito di essersi coraggiosamente battuto affinchè in Italia la legge fosse uguale per tutti e la stampa fosse finalmente libera, e non condizionata da leggi liberticide quali quelle svedesi, danesi e statunitensi.

Mafia – Finalmente sconfitte tutte le organizzazioni criminali presenti sul territorio italiano. D’ora innanzi, magistrati, forze dell’ordine e giornalisti, potranno occuparsi soltanto di cronache rosa e cronache sportive.

Esteri – Gheddafi chiede al governo italiano, di poter venire in visita a Berlusconi. Il colonnello, intende restituire il baciamano a Berlusconi, in segno di gratitudine per aver rispettato il trattato d’amicizia sottoscritto a Roma. La cerimonia, avverrà in piazza Navona, dopo che Gheddafi avrà percorso a piedi tutto lo stivale, camminando a piedi nudi su sterco di cavallo (in Italia, non ci sono cammelli).

Stati Uniti – Obama ringrazia l’Italia, che giudica da sempre il miglior paese alleato. D’ora in avanti, spetterà all’Italia il comando di eventuali missioni Nato all’estero.

Regione – Il leader della Lega, Umberto Bossi, chiede che alla Sicilia venga reso quanto sottratto ai tempi dell’Unità d’Italia. Il governatore Lombardo, dopo aver azzerato ogni forma di clientelismo e di accentramento di potere all’interno della Regione Siciliana e degli Enti locali, si dichiara soddisfatto.

Provincia – Il presidente della Provincia Regionale di Agrigento, esulta di gioia e plaude alla decisione del governo di dotare il territorio agrigentino di un aeroporto con le stesse caratteristiche di quello di Chicago. Dopo anni di dure battaglie, un sogno si è finalmente trasformato in realtà.

Comune – Agrigento nella classifica delle dieci più ricche città d’Italia. Insoddisfatto il sindaco Marco Zambuto, che dichiara: “Grazie al nostro centro storico, avrebbero dovuto mettere la città dei templi capofila… Miglioreremo certamente il prossimo anno…”.

Giornalismo – Minzolini, Fede, Belpietro, Feltri, Sallusti, Vespa e Ferrara, si contendono il premio internazionale di “Miglior Giornalista del Mondo”. Reazioni da parte del mondo giornalistico agrigentino, dal quale professionisti parimente dotati, fanno sapere che presenteranno ricorso contro i vincitori. I loro giornali, erano stati esclusi dal concorso poiché considerati “siti satirici”.

Salute – Sconfitto il cancro. Berlusconi aveva promesso che entro il 2013 avrebbe sconfitto la terribile malattia. È di oggi la notizia secondo la quale i migliori ricercatori italiani avrebbero trovato il vaccino contro il cancro: una zolletta di zucchero, tre gocce di limone e un pistacchio.

Gian J. Morici

 

Informazione ai sensi del DDL sulla libertà di stampa (leggi qui), del Cavalier Viagruviano

 

 

Vignetta di Lillo Siracusa*

 

*Lillo Siracusa: Prima di avere la passione per il disegno, da piccolo era estasiato dalla forma degli oggetti, ma soprattutto dai loro colori. Il disegno forse è stata solo una logica conseguenza. A soli tre anni scoprì che esistevano dei disegni in movimento comunemente chiamati disegni animati e fu amore a prima vista. L’interesse per i fumetti avvenne un po’ dopo quando cominciò ad andare a scuola e gli regalarono un bel diario illustrato con i personaggi Disney. Per quasi un decennio i suoi diari scolastici furono solo a fumetti: Il mitico Diario Vitt (chi non l’ha mai avuto?), Charlie Brown e Sturmtruppen. Il padre, quando nelle sale cinematografiche proiettavano i cartoni animati, si immolava ad accompagnarlo al cinema, un po’ per soddisfarne i desideri infantili e un po’ perchè sapeva che tornando a casa, armato di album e matite, avrebbe riprodotto su carta tutto quello che già aveva visto, usando la sola memoria fotografica. Agli inizi del 2003, grazie ad internet, partecipò per gioco ad un concorso a fumetti dedicato alla memoria di Jacovitti, il tema da sviluppare in sole quattro tavole era “2 come noi” ossia la coppia a fumetti. Per l’occasione inventò una coppia di fratelli che di notte coabitano lo stesso appartamento condividendone persino l’affitto e che durante il giorno, fuori dall’abitazione, diventano acerrimi rivali a causa delle loro differenti professioni: infatti uno fa il poliziotto e l’altro è uno sfigatissimo topo d’appartamenti.  Il 21 marzo del 2003 a Milano, nel Gotha dei più grandi fumettisti italiani venne premiato col 1 premio “Jacovitti” per la categoria dilettanti.  “Undici anni dopo – dichiara Siracusa – mi ritrovo a fare il vignettista a tempo perso anche se, alla luce dei fatti, a tempo perso preferirei fare il Premier che è più divertente e remunerativo.”

Lillo Siracusa, può essere contattato al seguente indirizzo di posta elettronica: siracusalillo@libero.it

 

Condividi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*