Aragona – Non passa il conto consuntivo del 2010

Aragona (Agrigento) – Consiglio comunale nervoso quello di giorno 11. Tra i punti all’ordine del giorno, l’approvazione del regolamento di contabilità e quella del regolamento per la gestione e l’uso della piscina comunale. Un dibattito su cui torneremo nei prossimi giorni, che ha reso, per certi versi, rovente l’aria, già insopportabilmente pesante e calda di un’aula consiliare, quasi certamente, sprovvista di condizionatori d’aria funzionanti. Soltanto tre ventilatori hanno reso meno amare le due ore e mezzo di dibattito consiliare.

In apertura della seduta il consigliere Bellanca, capogruppo FLI, ha rilasciato una dichiarazione di adesione a Fare Italia del gruppo consiliare a cui lo stesso appartiene. “Oggi abbiamo aderito a Fare Italia per il Partito Popolare Europeo – dichiara Biagio Bellanca – perché ci riconosciamo perfettamente nelle considerazioni politiche svolte da Adolfo Urso, Ronchi e Pippo Scalia in ordine alla nuova situazione politica che si è venuta a creare all’interno del centrodestra, e cioè, un’archiviazione di fatto di Berlusconi, con una nuova leadership retta da Angelino Alfano, che tagliando con il passato, apre nuovi orizzonti a chi non intendeva attraverso Futuro e Libertà scivolare a sinistra”.

E’ seguito il discorso di saluto al Consiglio comunale di Giuseppe Ciulla, il componente del Collegio dei revisori dei conti del comune di Aragona, che ieri per la prima volta dopo la sua recente elezione, ha preso parte unitamente agli altri componenti del Consiglio dei revisori, ai lavori consiliari.

L’approvazione del Conto Consuntivo anno 2010 rappresentava la vera prova del nove, a cui l’intero Consiglio comunale era chiamato a dare una risposta seria e puntuale. Gioacchino Volpe, il Presidente del Consiglio Comunale, ha sentito il dovere di ricordare ai consiglieri che proprio in mattinata era stata notificata la nomina del commissario ad acta, e poiché il Consiglio comunale è inadempiente, è stato diffidato ad approvarlo entro il 18 luglio. In caso contrario dovrebbe essere lo stesso commissario a procedere all’approvazione, del Conto Consuntivo anno 2010, tenendo conto delle motivazioni della bocciatura.

Peccato che i lavori siano stati sospesi per la mancanza del numero legale. A tal proposito Michelangelo Falzone, consigliere di “Forza del Sud”, il partito di Gianfranco Micciché, rilascia una dichiarazione facendo presente che il gruppo consiliare “Città Futura” (Francesco Maria Morreale, Giovanni Galluzzo, Raimondo Cipolla, Michelangelo Seminerio e Sciortino Demetrio), volontariamente ha lasciato l’aula, rendendo di fatto impossibile la prosecuzione dei lavori.

Vista la mancanza del numero legale, i lavori sono ripresi nella serata di ieri, martedì 12 luglio 2011.

A seguito delle dichiarazioni di voto dei capigruppo delle varie forze politiche consiliari, il Conto Consuntivo anno 2010 con due NO, 6 SI e 6 astenuti, non è stato approvato.

Consigliere Bellanca, cosa rappresenta la mancata approvazione del conto consuntivo?

Ritengo sia una bocciatura tanto del documento contabile presentato, per tutte le carenze che ho avuto modo di sottolineare nel corso del dibattito, quanto una bocciatura di carattere politico per l’operato e per il merito di quanto nel 2010 è stato fatto. Il commissario ad acta aveva già avvisato il Consiglio comunale che nell’ipotesi di bocciatura avrebbe approvato lui il conto consuntivo, facendo tesoro delle motivazioni della bocciatura. Ritengo che se il commissario farà, effettivamente tesoro delle indicazioni emerse dal dibattito non lo approverà nemmeno lui”.

Poniamo la medesima domanda all’assessore Salvatore Alongi che dichiara: “il documento contabile, riassume ragionieristicamente un anno di gestione comunale. Quindi, aldilà del dato politico, che a mio parere è contenuto di più in un bilancio preventivo rispetto a un consuntivo poiché quest’ultimo riassume la gestione passata, non graverei più di tanto di contenuto politico la votazione di questa sera. Il dato dell’astensionismo (6 consiglieri astenuti) non può essere giudicato ne positivo e neppure negativo – continua Salvatore Alongi –, decidere di non decidere non è una decisione. Questa è la fotografia del documento di questa sera, – conclude Alongi – certamente, tra le nostre file si è registrata anche qualche assenza che poteva bypassare questo problema”. La palla passa quindi al commissario ad acta che dovrebbe procedere all’approvazione del conto consuntivo 2010.

Totò Castellana

Condividi sui social

Commenti

  1. francesco scrive:

    Il decidere di non decidere è una posizione politica chiarissima solo che non vuole capire non capisce la vera verità è che ieri sera al Sindaco Tedesco mancava la sua di maggioranza noi abbiamo responsabilmente deciso di astenerci perchè non condividiamo nel merito e nel metodo il conto consuntivo le forze politiche che sostengono il Sindaco Tedesco avevano l’onere di trovare i numeri in Consiglio che invece non c’erano chissa perchè???????

    Francesco Maria Morreale (consigliere comunale di città futura)

  2. Tatiana scrive:

    Ma quanto siete belli!!!! voi giocate a rimpiattino mentre noi stiamo nella………!!!!! Come potete pretendere di avere fiducia dalla cittadinanza se neanke fra di voi siete uniti????? astensionisti politici…maggioranza inefficiente…conti ke nn tornano….e Aragona muore!!!!!ma fateci il piacere …andate tutti a casa……maggioranza ,opposizione….cambia bandiera.. insomma tuttiiiiii!!!!

  3. malpensante scrive:

    Tatiana la politica è questa purtroppo per te e per gli aragonesi. Piuttosto dovresti chiederti e chiedere il perché dell’astensionismo. Se questi signori non condividevano il documento contabile potevano pure dire un secco no. Non è che dietro una posizione non netta ci cova sotto qualche cosa che ai più ingenui potrebbe sfuggire (Una finestra aperta da cui entrare visto che agli occhi del popolo la porta principale deve rimanere per forza chiusa).

  4. Tatiana scrive:

    ok malpensante accetto la tua proposta e kiedo :-xkè questo astensionismo???- fatto!! tu credi ke avro’ delle risposte??? ma manco x sogno!!! solo tanti bla..bla..bla….e una delle tante risposte ,forse,è quella tua!!!

  5. pippo scrive:

    Ciao Tatiana e Malpesante la verità è che non conoscete la verità di questa amministrazione che continua fortemente a deludere .

    Provate a pensare perchè mancava un gruppo politico ( MALUMORI )

    fate la domanda al Pid e fds se capiscono cosè il consuntivo

    la risposta potrebbe essere ci abbasiamo i pant. per il dott tedesco.

  6. piropuro scrive:

    “Il decidere di non decidere è una posizione politica chiarissima…..”
    Questa me la segno, è proprio una citazione degna di altri e ben più elevati contesti!!!
    ….. anche perchè in evidente contrasto con quella di un altro politologo che a dir il vero mi sta poco antipatico, g. sartori, per il quale “la politica è la sfera delle decisioni collettive sovrane”. In altri termini, secondo l’illustre studioso, il politico è quello che decide, in luogo ed in rappresentanza di tutti i cittadini, dei quali si assume il compito di interpretare i bisogni cercando di trovarne possibili soluzioni.
    In altri termini: il medico cura i malati, l’architetto progetta gli edifici, l’avvocato risolve le cause….. il pastore munge le pecore ….. ed il politico decide per conto della collettività.
    Ma cosa ha mai deciso il consigliere Morreale???? ….. al di là delle parole ….
    Ha deciso la coerenza????
    Certamente no!!!
    Si pensa che, appena sceso dal carrozzone della amministrazione bellanca, nel 2007 tramava per la candidatura vincente di alfonso tedesco che adesso dileggia politicamente.
    Chissà poi perchè, nonostante i frequenti e poco autorevoli richiami di tedesco a “non vendersi la dignità”, tornò sulla “retta” via schierandosi con il candidato di giacomo …. Sarà questione di onorevoli certamente non alla portata di noi poveri comuni cittadini ….
    E dire che non fu facile per lui, dopo il ritorno nel centro destra con candidato di giacomo, trovare un posticino in lista ….
    Basterebbe chiederlo al coordinatore del Pdl aragonese il quale poveretto dovette ingoiare un rospo più grande di lui…
    Ebbene sì … Morreale, forza italia area cimino, senza nemmeno sudare, a seguito di solenni giuramenti mai onorati, trovo un posticino nella lista di forza italia, che il coordinatore rotolo, fedele ad alfano, si era a fatica costruita, rinunciando anche a voti personali.
    Risultato: Morreale, da intruso, venne eletto con circa 120 voti…. lasciando con un palmo di naso il povero rotolo, che a fatica si era costruita la lista su sua misura, ed adesso rimasto fuori dal consiglio comunale con circa 100 voti, scopriva di avere lavorato per un suo acerrimo nemico ovvero il cons Morreale, il quale piuttosto che mostrargli gratitudine, colse la prima occasione utile per mollarlo.
    Ammirate gente la Coerenza!!! Ammirate gente la Lealtà, la Amicizia ….
    Ma che c’entra …… in politica!! …..
    Ma non è finita quì!!!
    Lo schiaffo finale viene sferrato con il suo passaggio a città futura, gruppo, erede della lista dini, in seno al quale, ai tempi d’oro di cimino ad aragona, era stato svezzato politicamente e che poi aveva mollato per complessissime vicende di interessi personali.
    Risultato, forza italia oggi pdl, lista dignitosissima per merito del dott. rotolo, per l’ennesimo tradimento di Morreale si trova adesso senza nessuna rappresentanza in consiglio comunale….
    Riassumento:
    morreale 1) Forza italia – cimino
    morreale 2) flert con tedesco (2007)
    morreale 3) matrimonio forzato con di giacomo
    morreale 4) sanguisuga della lista forza italia
    morreale 5) passaggio ad area scalia
    morreale 6) passaggio a città futura
    morreale 7) “Il decidere di non decidere è una posizione politica chiarissima”
    morreale 7) ….?????
    C’è coerenza in tutto ciò????
    …. certamente no!!! ….. ma in politica, si sà……
    SOTTO A CHI TOCCA GENTE!

  7. francesco scrive:

    Caro piropuro il fatto che scrivi con un pseudonimo già spiega il fatto con noi hai il coraggio di firmarti con nome e cognome qualifica la natura del tuo essere ANONIMO in tutto e per tutto.
    1) politicamente sono nato con Forza Italia del quale mi onoro di averne fatto parte
    2)flert con Tedesco è vero non lo nego assolutamente ma mi sono candidato in contrapposizione a tedesco nella lista di Forza Italia e sono stato eletto legittimamente dal popolo (tu perchè non ti candidi e vediamo quanti voti hai forse solo il tuo)…
    3)Non sono mai passato nell’aera Scalia (non sei aggiornato)
    4)passaggio a città futura perchè ad Aragona l’ex forza italia diventatao PDL è nelle mani del dott. Rotolo con il quale ci separa la non condivisione politica dei alcune scelte per cui legittimamente ed in Consiglio Comunale ho dichiarato di aderire al progetto politico di città futura del quale mi onoro di farne parte
    5)come vedi sono sempre stato nell’ area di centro destra e non scordarti che città futura è una lista civica e non fa riferimento ad alcun partito politico a livello nazionale
    6)la decisione di tutto il gruppo di astenerci e perchè non abbiamo condiviso il conto consuntivo tocca alla maggioranza che appoggia tedesco il votarlo non certo a noi!!!

  8. piropuro scrive:

    caro consigliere morreale, chi si espone politicamente non può crucciarsi di ricevere delle critiche, soprattutto quando ricopre una carica pubblica. Anzi, occorre sempre avere la capacità di dare conto e ragione dell proprie scelte.
    Tralasciando il punto 1) e senza polemica vorrei chiederTi:
    2)come mai, appena dismessa la carica di assessore nella giunta bellanca, hai deciso di iniziare un dialogo con il candidato tedesco della sponda opposta? come mai e per cosa sei rientrato nella compagine di centro destra a sostegno del candidato di giacomo?
    3)se non sei mai passato con scalia volevo informarti che la lista civica città futura, fin dal suo nascere, ha circuitato nell’area scalia-gentile;
    4) se non condividi le scelte politiche del dott. rotolo come mai nel 2007 ti sei candidato nella sua lista? sei cosciente del fatto che sei stato eletto anche grazie ai suoi voti? sei cosciente del fatto che avresti potuto contribuire con i tuoi voti alla sua elezione? sei cosciente del fatto che il popolo ti ha eletto anche in virtù della tua appartenenza ad una lista, quella di forza italia, il cui progetto sono anche le idee politiche del dott rotolo?
    5) se sei stato sempre nell’area di centro destra perchè non spieghi perchè hai iniziato un “dialogo” con il candidato da sempre e dichiaratamente di sinistra-anti berlusconiana come tedesco per poi cambiare nuovamente idea?
    6) era la prima volta, in quasi quattro anni, che si votava un provvedimento della giunta? hai mai votato favorevolmente un provvedimento a favore della amministrazione tedesco? o la voglia di fare opposizione dura è arrivata solo adesso?
    Quanto alla sfida lanciatami (perchè non ti candidi etc.) vorrei evidenziare che la politica, purtroppo, non premia sempre i più bravi ma soltanto chi ha più voti, soprattutto nelle competizioni politiche amministratie … Bisognerebbe che i partiti mettano in lista non in funzione della potenza numerica della famiglia di appartenenza bensì nella capacità di esprimere delle idee e di portarle avanti fino in fondo con coerenza….
    Se ha preso 120 e rotti voti, non cadere nell’errore di sentirti il più bravo.

  9. Tatiana scrive:

    AHA HA AH AH!!!BRAVO!! BIS!!! PIROPURO SEI ORAMAI UN MITO!!!!VEDI COME PIAN PIANINO VENGONO I NODI AL PETTINE?!!!!!WOW!! E ANCORA SIAMO ALL’INIZIO!!!!!VAI COSI’ ALMENO NOI POVERI CITTADINI CAPIREMO DI PIU’ DI TUTTO QUESTO MARCIUME!!!!!!ARAGONESI SVEGLIATEVI SON TORNATI I TEMPI CUPI!!!!

  10. francesco scrive:

    Piropuro non ho nessuna difficoltà a rispondere punto per punto alle tue osservazioni senza polimiche:
    1) la mia esperienza nell’Amministrazione Bellanca si è conclusa 2 anni prima delle ultime elezioni comunali (vedo che sei poco informato) per cui ho avuto due anni di tempo per riflettere, mi ero avvicinato alle posizioni non di tedesco che è arrivato alla fine di un percorso che i delusi del centro destra abbiamo fatto perchè non condividevano l’arroccamento del centro destra di allora…purtroppo ti mancano alcuni passaggi…
    2)sono rinetrato nella compagine di centro destra perchè la mia famiglia da sempre di destra non condivideva uno spostamento a sinistra tutto qua non ho ottenuto in cambio un bel nulla …
    3)sei poco informato del fatto che città futura non è schierata politicamente per cui anche qui …devi informarti meglio…
    4) ti ricordo che il dottor Rotolo non era il padrone di Forza Italia era il coordinatore ed io ne ero il vice come dimostra una lettera di incarico fatta dall’allora coordinatore provinciale dott. Giambrone; quando vuoi te lo mostro..
    Per cui la lista non era sua ..e nella lista vi erano candidati della componente Alfano e della componente Cimino in cui io mi trovavo anche qui… poco informato… o conosci solo le chiacchiere del Gondola….
    5) ho votato favorevolmente fino ad oggi i bilanci di previsione perchè tengo alle sorti del mio paese ed ho contribuito nel mio piccolo a portare avanti delle iniziative per il bene di tutti ( sistemazione del tetto della palestra della scuola media fontes episcopi .. cantieri scuola ..ecc ecc non voglio dilungarmi )
    6) se sei così bravo fatti riconoscere così ti candidiamo e ti mettiamo alla prova è troppo semplice stare davanti a un pc a scrivere ti sfido alla prova dei fatti … candidati e poi vediamo

  11. gufo triste scrive:

    Non è vero che alcuni hanno deciso di non decidere perchè bisogna vedere gli effetti prodotti da tale decisione. In Consiglio Comunale, una proposta viene approvata o non viene approvata. Non ci sono decisioni che restano in sospeso, tranne quelle che vengono rinviate. Quindi l’astensione equivale a voto contrario. Anzi ha un aspetto più marcato rispetto al voto contrario perchè ha un significato spregiativo. “Non intendo neanche onorarti del mio voto contrario” questo, in generale, il significato del voto contrario di chi si astiene sapendo che la proposta non avrebbe la maggioranza dei voti.

  12. piropuro scrive:

    no, caro ludovico, volevo soltanto dimostrare che la politica di certi personaggi è fatta tuttaltro che di passaggi chiari e cristallini e trasparenti agli occhi dell’elettorato.
    Tant’è che il consigliere francesco si è irritato non poco quando gli è stato chiesto conto e ragione delle Sue scelte politiche. Ed il consigliere Morreale è soltanto la punta dell’iceberg ….
    Se ho chiesto delle spiegazioni era perchè ritenevo di essere, come dice lui poco informato….. Purtroppo l’esito della mia richiesta è stata una sfida a candidarmi…. mmmmà!!!!
    Io, come tutti i cittadini che abbiano un minimo di senso civico, mi candiderò quando riterrò di potere portare avanti un’idea sul bene comune e non per dimostrare che sono più bravo o che ho più voti…
    é quello il problema, avere in testa una idea di bene comune…. non altro….
    che c’entra la famiglia???? forse che le idee politiche si trasmettono geneticamente????
    il fatto è che ci si sposta da una compagne all’altra o per alzare la posta in gioco del proprio scambio politico elettorale o per non perdere i voti della famiglia..

    un ideale vale meno di un gruzzoletto di voti??? non è certamente il caso Tuo consigliere morreale …. Chi ha insinuato che tu avresti ricevuto qualcosa in cambio??? … questo lo stai dicendo tu adesso… Mi viene in mente in proposito un detto latino “excusatio non petita accusatio manifesta” ….
    Ma, ancora, …. è vero che siamo poco informati…. Ma allora spiegacci: che vuol dire arroccamento del centro destra? perchè tu sei dimesso da assessore? perchè ti consideri deluso dalla stessa amministrazione della quale sei stato assessore? il centro destra di di giacomo era meno arroccato di quello di bellanca? cosa ti differenzia così tanto dal tuo compagno di partito dott. rotolo???? una diversa idea su cosa fare per aragona? e se si, quale? …. oppure una rivalità pesonale su chi doveva essere ad aragona il “padrone” di un partito facendosi bello agli occhi del nanoonorevole di turno??? …. Informaci!!!
    infine Ti inviterei ad avere maggiore rispetto di quello che dice e che chiede la gente… non sono solo “chiacchiere del gondola” sono le idee di quelle persone e di quei cittadini che hanno il diritto di sapere e di conoscere cosa pensano e fanno i loro rappresentanti politici dentro le Istituzioni.
    Le idee e gli interrogativi delle persone, Caro consigliere Morreale, non sono un fastidio, bensì una risorsa per un politico onesto…….

  13. francesco scrive:

    ANONIMO o piropuro chi si nasconde dietro uno pseudonimo vuol dire che non ha il coraggio di esprimere in pubblico le proprie idee e si nasconde dietro un pc.. ti invito a fare un dibattito così ti risponderò in pubblica piazza così tutti potranno sentire e valutare le mie risposte, metti la faccia come facciamo noi consiglieri comunali (ti ricordo che un consigliere comunale ad aragona percepisce un gettone di presenza pari a € 27,00) x ogni seduta di consiglio o di commissione (in media si fa 1 consiglio al mese )per cui è lapalissiano che noi ….. almeno io non faccio politica x interessi.
    Ho una mia attività commerciale privata e non devo chiedere grazie a nessuno se vuoi vienimi a trovare così ti dimostrerò quello che faccio (via Mazzini 56 Agrigento ex magazzino COVERI).
    Tu che dici di avere senso civico mettiti in gioco e se ne sei capace lo valuteranno i cittadini ripeto fare critica è troppo facile mettersi in discussione invece no.. ci devi mettere la faccia come facciamo noi e poi vedremo.
    Come vedi non ho nessun timore a rispondere perchè sono sereno e non devo certo dare giustificazioni a nessuno tranne che al mio paese…
    A proposito cosa ne pensi dell’MPA che alle passate elezioni comunali appoggiava il candidato Nino Di Giacomo e ora si trova in giunta con Tedesco… oppure dell’UDC o Pid come si chiama ora che ha fatto le stesso percorso… come vedi sono in buona compagnia in fatto di coerenza …….io ti ricordo che mi sono candidato nella lista di Forza Italia con candidato a Sindaco Di Giacomo e ora sono con città futura in opposizione al Sindaco tedesco più coerente di così ..forse la lezione di coerenza la dovresti fare a qualche altro.. aggiungo ci sono Assessori nella giunta Tedesco che sono stati assessori nell’Amministrazione Bellanca questi come li definisci.?????… come vedi la coerenza…..

    Francesco Morreale Consigliere Comunale

  14. Malutempu scrive:

    Sarebbe bello sapere le risposte agli interrogativi da lei posti consigliere Morreale circa l’MPA, il PID e gli assessori bipartisan. Chissà quando qualcuno ci spiegherà queste sfuggenti e semopre giustificate dinamiche. Giustificate dagli interessati naturalmente.

  15. Aquilotto scrive:

    Potrebbe fare le domande ai diretti interessati nel prossimo consiglio. Che ne pensa consigliere Morreale?

  16. Ballacazzizza scrive:

    Aquilotto evidentemente il consigliere Morreale sa abbastanza sull’argomento MPA, PID etc. Le risposte potrebbero invece essere date direttamente dai rappresentanti dei partiti e gli assessori citati dal capogruppo di Città Futura che potrebbero sentire la necessità di spiegare agli aragonesi, e ai loro elettori, le loro scelte partitiche. Se la barca Aragona affonda sarà un po’ colpa di tutti quelli che ci governano.

    Aquilotto, questi signori non possono semplicemente leggere stando nascosti i coraggiosi commenti qui lasciati da Francesco Morreale a cui si deve dare merito di aver risposto su questioni che lo riguardano. Sappiamo tutti che questi signori stanno leggendo, in paese questa discussione è sulla bocca di tutti e tutti vorrebbero sapere chi è piropuro forse per farlo diventare impuro.

    Diano loro le risposte mostrando lo stesso coraggio sfoderato quando quando c’è da attribuirsi meriti ed onori.

    Troppo comodo, troppo comodo andare addosso in questo modo a Morreale.

  17. Aquilotto scrive:

    Morreale deve stanarli nella sede ufficiale, il consiglio comunale. Altrimenti è solo aria fritta. Queste cose deve dirle in consiglio. Il famoso faccia a faccia di cui parla.

  18. Ballacazzizza scrive:

    Se dovessimo leggere le delibere di consiglio o i documenti prodotti da giunta, consiglio e dirigenti ci sarebbe da piangere in tutti i sensi. Il fatto è caro Aquilotto che nessuno va a guardare i lavori del consiglio e sottolineo nessuno non solo i cittadini. Tutto quello che viene detto in quell’aula rimane lettera morta. Non ha nulla di che stanarli in consigliere Morreale,tutti agiscono alla luce del sole sono già stanati – il trasformismo non è un reato ma una cosa bieca che ben volentieri ci si lascia scivolare addosso.

    Poco fa ho letto “Tedesco – Bellanca. Botta e risposta dal vivo?” e credo che il faccia a faccia non vada tanto di moda quando c’è da dare conto ai cittadini di presenza.

    Ribadisco il concetto – Troppo comodo, troppo comodo andare addosso in questo modo a Morreale avrà le sue colpe ma non è la causa di tutti i mali aragonesi. Ingeneroso attaccarlo in questo modo.

  19. veropiropuro scrive:

    … cari lettori, volevo informarvi che ho inventato la pseudonimo di piropuro, ma non sono stato l’unico ad autilizzarlo …. e questo mi fa piacere ,ormai penso che piropuro sia un’idea diffusa e non una persona.
    Quanto al consigliere morreale non si può che apprezzare la sua capacità di mettersi in gioco. Ma lo invito ancora una volta a leggere meglio i miei commenti e gli interrogativi posti e di rispondere con precisione. Non mettiamo in discussione la sua buona fede, ma i cittadini hanno diritto alla chiarezza…. Rispondere in maniera precisa, chiara e pacata potrebbe per lui essere un occasione per iniziare bene la campagna elettorale.
    ringrazio anche tatiana e rodolfo per gli attestati di stima.

  20. Baldassarre scrive:

    Eppure veropiropuro o semplicemnte piropuro sembrava la stessa persona. Ho avuto modo di leggere tutti i suoi commenti e sono tutti molto puntuali, graffianti e credo veritieri, scritti da un profondo conoscitore della politica locale. Adesso questo suo ultimo commento sembra come un volersi tirare indietro “Non ero sempre io” MI DELUDE UN PO’ PIRO.

    E’ vero, piropuro, è ormai diventato sinonimo di libertà di dire quello che si vuole senza la paura di ritorsione alcuna, ma se fai 3 passi indietro – mostrando – paura rischia di deudere tutti quelli che in questi mesi l’hanno seguita o almeno letto e sperano di continuare a leggerla.

    A piropuro con stima Baldassarre

  21. piropuro scrive:

    est modus in rebus…. PIROPURO è stanco!
    si chiede: a che pro????
    si chiede: a questi commenti c’è un seguito, un riscontro nel pensiero degli aragonesi?
    si chiede: fino a che punto gli aragonesi condividono questa linea se poi vanno a votare sempre i soliti amici, parenti e cogini?
    o forse è solo la voglia e la curiosità morbosa di seguire una telenovela infinita?
    mmà …. resta un forte dubbio….
    non per paura piropuro si tira indietro! non ne ha avuta mai, ma per delusione, o, meglio, perchè, forse, l’attegiamento denunciato è talmente radicato nelle nostre teste, che sembra impossibile sradicarlo.
    forse è come combattere contro i mulini a vento….
    Piropuro è consapevole di essere stato seguito dai lettori, molti dei quali “vorrebbero farlo diventare impuro” in pubblica piazza, come diceva qualche commento.
    Piropuro, insomma, è una voce scomoda ….
    Nessuno prima d’ora s’era sognato di parlare della politica aragonese in questi termini ….
    E di cose da dire sui politici aragonesi, c’è ne sono …. mi dispiace per chi c’è capitato sotto, ma le verità più sconcertanti ancora dovevano emergere…
    Ma, si chiede piropuro: è stato seguito per la curiosità morbosa del teatrino della politica, o perchè le sue idee sono realmente condivise….???
    nel dubbio tacerà! (….. almeno per un po!)

  22. Baldassarre scrive:

    Il suo discorso non fa una piega come darle torto tacere è un suo diritto come continuare a parlare. Alle sue domande potrei dare una risposta del tutto personale ma non vorrei annoiare i lettori che potrebbero dire “certo risposta ovvia”, quindi non vado oltre.

    Non metterei la mano sul fuoco che gli aragonesi voteranno per le amministrative liberamente dal cuore o dai vincoli di famiglia o peggio ancora da catene che li legano al proprio posto di lavoro, chi c’è l’ha, o dal suo miraggio, che si nasconde dietro una falsa promessa, per chi un lavoro non c’è l’ha.

    Con la speranza di altri squarci di luce possano penetrare da ogni dove nel buio della politica locale voglio salutarla con un arrivederci.

    Buona Fortuna!

  23. Tatiana scrive:

    NO!!! NN PUOI PIROPURO …NO!! NN DEVI DARLA VINTA A UNA MENTALITà MEDIOCRE…..NN PUOI, XKè NOI NN VOGLIAMO….NN DEVI… PROPRIO ADESSO…..DEVI ESSERE QUELLO KE NOI NN RIUSCIAMO AD ESSERE AD ESPRIMERE E CIOè DEVI ESSERE LA NOSTRA LIBERTà DI PAROLA ,DI PENSIERO, DI VITA,DEVI ESSERE L’ANTI CLIENTELISMO,L’ANTI POPULISMO!!!NN PUOI LASCIARE KE QUESTI QUATTRO POLITICANTI INDECIFRABILI PRENDANO ANCORA CON TOTALE SUPERIORITà IN GIRO NOI POVERI ARAGONESI….TI STIMO TROPPO…..SE IL VENTO DEL CAMBIAMENTO DEVE SOFFIARE KE SOFFI FINO IN FONDO…..FOTTETENE DEL GIUDIZIO DI KI PENSA SOLO A RIEMPIRE LE PROPRIE TASCKE….NN CREDO KE KI TI HA SEGUITO NEI TUOI COMMENTI L’ABBIA FATTO SOLO X BRAMA DI CURIOSITà (MAGARI ALCUNI) MA TANTI ALTRI XKè TU SEI CIO’ KE NOI NN ABBIAMO LE PALLE DI ESSERE!!VERITà! RIPENSACI!!

  24. mela marcia scrive:

    Ma che bella situazione e che bei commenti complimenti, intabto siete da mandare via tutti desyta sinistra centristi e vigliacchi che chi piu ne ha piu ne metta , intanto abbiate il coraggio di uscire allo sbaraglio sottoscrivendo nome e cognome cosi la gente vi conosce e la prossima volta sa se mandarvi al potere o mandarvi a casa con un calcio nel ……e farebbero bene perche’ voi tutti non pensate al bene del popolo di Aragona ma pensate esclusivamente come fare per riempirvi velocemente la tasca di bes (solfi)per chi non lo capisse ma giratevi intorno prima di accanirvi tanto per la vostra politica e guardate come e’ stata ridotta aragona pari ad un paese da terzo mondo e non credo proprio che voi risolleverete la situazione in cui verdsano i cittadini che pagano tutte le tasse e si ritrovano in un paese dove mancano anche i servizi piu essenziali.Voi avete capito che con la politica si va a cavallo su un cavallo bianco e la gente apre i rubinetti e non ha neanche l’acqua per lavarsi il viso ,sicuramente voi non avete di questi problemi perche l’otre l’avete piena e come vergognatevi e rivergognatevi

  25. raimondo scrive:

    …. ho letto con interesse tutti i commenti…. alcune cose però non le ho capite….
    questo piropuro, innanzi tutto da che parte sta???? pòerchè ce la tanto con morreale???
    baldassarre perchè non dice quali sono queste risposte???
    il consigliere morreale non chiarisce anche lui una volta per tutte??

  26. Nino Di Giacomo scrive:

    Oggi,sbirciando tra i siti con meraviglia ho scoperto questo forum che a primo impatto mi da una impressione positiva per il semplice fatto che uno strumento di questo tipo mancava nella nostra comunità per uno schietto confronto.Unica nota dolente è l’interaggire nell’anonimato.Un invito se mi permettete di dare è quello di partecipare in materia costruttiva ai dibattiti ed ai confronti con le loro criticità anche con toni aspri ma sempre nell’interesse di chi vuole fare e non distruggere.Grazie e scusatemi Nino Di Giacomo

  27. distruttore scrive:

    @nino di giacomo, la pars destruens deve per forza precedere la pars costruens…. se non si distrugge in politica non si riesce a costruire nienete…. Ad esempio se quattro anni fa, all’interno della compagine che ti ha sostenuto nella campagna elettorale a sindaco, ci fosse stata una minima pars destruens, probabilmente, il centro destra avrebbe vinto le elezioni (forse con un altro candidato)…. Invece, ora come allora, ci si scandalizza di chi ci sputa in faccia la realtà delle cose, denunciando un modo di fare politica non proprio trasparente e limpido …. Ben vengano quindi le voci anche anonime che pongono luce su aspetti che vengono nascosti a noi cittadini che non ci occupiamo di politica…. certe manovre rimangono segrete, la politica soprattutto quella locale è come una associazione segreta …. certe cose non si dicono e non si sanno … come ad esempio: come mai gaziano da sinistra è passato a destra???? mmmmà!!! nascondendeoci dietro il buonismo la abbiamo sempre presa nel ….. e mi dispiace che piropuro si sia zittito!!!

  28. Tatiana scrive:

    Caro Nino sarebbe bello poter interagire con i propri nomi e cognomi ma come tu ben sai qui siamo nel “profondo sud” qui vige la legge del nn vedo nn sento nn parlo……la gente è esasperata dalla politica locale x tanti motivi ma poter parlare apertamente è appannaggio di poki “eletti”..gli altri (cioè noi cittadini qualunque) possiamo solo ascoltare le buffonate o vedere lo sfacelo ke continua senza sosta del nostro paese……finkè si dibatte su situazioni generali, magari si puo’ dire la propria opinione, ma quando si tratta di far nomi e cognomi di ki se ne strafotte del proprio mandato,del proprio impegno x la collettività allora la musica cambia……le “ripercussioni sono sempre nell’ombra (anke se credo personalmente ke sia solo una questione culturale e nn di fatto) e ki ha famiglia e interessi nel paese si guarda bene nel giudicare o affermare fatti…..anke xkè la politica nazionale ci insegna ke anke con prove ,carte e documenti se vogliono fanno passare tutto come falsità o in sordina!!!!!

  29. Melassa scrive:

    Il passaggio del consigliere Gaziano a destra con Scalia rimane un enigma.

    Un ragazzo che mangiava pane e sinistra con questa azione ha perso ai miei occhi parte della stima che avevo per lui. Una sua elettrice delusissima

  30. Nino Di Giacomo scrive:

    Caro Distruttore,io non mi scandalizzo affatto ,anzi se leggi bene ho scritto ben vengano le critiche,ben vengano i movimenti che siano di pungolo ad una politica sfittica .Una volta c’erano tantissimi giovani che avevano il coraggio di scendere in piazza ed affrontare le problematiche,c’era un giornale,insomma c’era interesse per la nostra comunità.Ora vedo solo chiacchierizzi,spettegolamento a 360 gradi.Cara Tiziana anche tu hai ragione siamo in un piccolo paese ,ma quanto si vuole affronatre la realtà bisogna stare con la testa sempre alzata,non serve l’anonimato,non cambierà mai nulla.

  31. Tatiana scrive:

    facile a dirlo …tu sei diciamo uno degli “eletti” essendo nella politica quindi fai come il proverbio “comu mi li canti io ti li sonu”!caro Giacomo lascia perdere di saper ki siamo noi anonimi..pensa piu’ tosto al bene del tuo paese e nn di altri paesi!!!!!
    il bene del proprio paese nn è attrazione ,cantanti etc……ma ben altro.

  32. Nino Di Giacomo scrive:

    Cara Tiziana,scusami ancora se dissento totalmente a quanto dici.Uno che è in politica non è tra gli “eletti” come dici tu bensi è uno che ci mette la faccia ,la propria dignità prima di uomo e dopo di politico,come in tutte le cose ci sono uomini e uomini.Per quanto riguarda la seconda parte del tuo intervento relativo al bene del nostro paese ti devo dire che lo scorso anno ho fatto arrivare i due spettacoli per S.Vincenzo,quest’anno a causa di una dimenticanza degli uffici del nostro comune che non hanno fatto la richiesta di assegnazione spettacoli nei termini previsti,ho pensato che aiutare il comune vicino era la cosa piu giusta.Per quanto riguarda le altre cose come dici tu ,non mi sono sottratto mai,forse mi conosci poco.

  33. Tatiana scrive:

    1° mi kiamo Tatiana e nn tiziana!!!!vedo ke leggi talmente velocemente ke nn ti soffermi neanke al nome!!
    2°anke se nn sei stato eletto xkè ti hanno “trombato”
    (termine nn mio ma sentito x strada da tanti concittadini!) alle elezioni nn significa ke nn devi adoperarti x il tuo paese…..
    3°se amassi il tuo paese avresti potuto tu avvisare il comune x presentare tale domanda….(anke se il dubbio adesso mi assale :al comune ci stanno degli incompetenti??)
    4°credo ke x far politica nn ci vuole solo la faccia o il nome, ci vuole sacrificio e abnegazione x il proprio paese(sempre e comunque) poi è normale ke ci sono le critiche o le opinioni; il problema sta quando si devono denunciare mancanze e falsità ke subentra l’anonimato(i politici se ne guardano bene di denunciarsi a vicenda,so tutti uguali )….ti ricordo ke il popolo è stufo , nn è certo contento di camminare a testa bassa…..
    cmq un merito devo dartelo sei pacato nelle tue risposte!!grazie.

  34. Nino Di Giacomo scrive:

    Scusami Tatiana,hai perfettamente ragione ed hai colto nel segno,leggo velocemente…brutta abitudine.Mi hanno “trombato”forse perchè sono un personaggio scomodo,io sono uno che ragiona ed agisce con il proprio cervello,non so dirti,il fatto stà che le liste che mi appoggiavano hanno preso piu voti….sta a Te trarre le giuste considerazioni,fortunatamente per mia natura,sono uno sportivo di lungo corso ed ho incassato in religioso silenzio,vuol dire che il popolo ha voluto questo e credimi non ho rancori per NESSUNO.Io amo Aragona,sono legato alla mia terra ed in tante occassioni che mi capitano in giro per il mondo non faccio altro che esaltarla,magnificarla.Come dici giustamente Tu chi fa politica la deve fare con sacrificio ed abnegazione ed io aggiungerei AMORE ed è quello che ho sempre fatto,infatti se ti ricordi avevo firmato un documento e distribuito in campagna elettorale che in caso di mia elezione a Sindaco rinunciavo alla mia indennità,iniziativa rarissima specialmente in questi giorni che si parla tanto dello spreco e dei costi della politica.L’interesse per Aragona è sempre stato al centro della mia vita politica,piu volte ho dato degli imput a questa amministrazione e ritornando agli spettacoli non potevo immaginare che non avevano presentato nessuna istanza come del resto avevano fatto negli anni precedenti,ma come hai ben detto Aragona non ha bisogno di feste e festini ha bisogno di ben altro.Concludo con un forte plauso…. alla tua voglia di fare qualcosa…di cambiare..non mi resta che augurarti che un giorno questa nostra terra sarà bellissima…… buon ferragosto