Home » 2011 » febbraio » 15
Stanlio e Ollio ad Agrigento

Stanlio e Ollio ad Agrigento

Chi ha detto che questa è la terra di Pirandello? È arrivato il momento di smetterla con queste insinuazioni. Agrigento merita di più dell’illustre commediografo. Merita allegria, spensieratezza, ilarità, tante risate. Questa è la città delle comiche, del ‘riso che fa buon sangue’. e di sangue, ce ne facciamo abbastanza. Ieri, l’ennesima farsa. Piazzale Rosselli […]

L’assessore comunale Roberto Campagna: basta con le strumentalizzazioni

Agrigento – “Il sottoscritto arch. Roberto Campagna, assessore comunale al centro storico, in riferimento alla prestazione professionale svolta dalla propria moglie, dott. Marcella Lattuca, che ha presentato alcuni spettacoli folkloristici in piazza Cavour, fa presente quanto segue: che la stessa non ha percepito alcun compenso o rimborso spese da chicchessia; che da tempo svolge questa […]

Continue reading …
Giunta Provinciale, stasera Consiglio Provinciale su richiesta di 11 consiglieri. Domani Consiglio Provinciale congiunto ad Enna

Agrigento, 15 febbraio 2011 Il Presidente del Consiglio Provinciale Raimondo Buscemi ha convocato per stasera 15 febbraio, alle ore 18:00, una seduta del Consiglio Provinciale con all’ordine del giorno: “Valutazioni sulla composizione della nuova Giunta Provinciale – Dibattito politico”. La convocazione del Presidente Buscemi è stata fissata a seguito della richiesta di una seduta consiliare […]

Continue reading …
GOVERNATORE LOMBARDO FACCIA QUESTI NOMI, SUVVIA!

di Gaetano Gaziano E’ scoppiata violenta l’ultima polemica tra la Confindustria e la Cisl da una parte e Raffaele Lombardo dall’altra. E il motivo, manco a dirsi, è il rigassificatore di Priolo, per cui il governatore si è già scontrato con Stefania Prestigiacomo, che ha definito, senza mezzi termini sull’Espresso, “ministro alla devastazione dell’ambiente”. A […]

Continue reading …
POLIZIA POSTALE OSCURA SITO DI UNA BLOGGER ANTI-BERLUSCONI

La notizia diffusa dalla nota agenzia giornalistica AGI, è comparsa su testate giornalistiche straniere. Il provvedimento è stato preso a seguito di un articolo, pubblicato il 4 febbraio, dal titolo “Voglio ammazzare Berlusconi”, che descrive il premier nelle vesti di un alieno ipnotizzatore. Le ipotesi di reato sono diffamazione aggravata, minacce e istigazione a delinquere. […]

Continue reading …