CUTROFIANO DICE UN NO CHIARO, AI MEGA IMPIANTI FOTOVOLTAICI INDUSTRIALI E SPERIMENTALI SUL TERRITORIO AGRICOLO, LEGAMBIENTE E LE ALTRE SOCIETA’ PRENDANO ATTO DI QUESTO

Il comitato “Forum Amici del Territorio” ha depositato al Comune di Cutrofiano (Puglia) una Petizione facendola seguire da una Lettera Aperta rivolta a tutti i Cittadini di Cutrofiano.
La petizione ha avuto un grande successo in termini di sottoscrizioni , infatti la quasi totalità dei Gruppi Politici e delle Associazioni operanti nel Comune, eterogenee tra di loro, ha sostenuto con forza l’azione propositiva del Forum suggerendo una opportuna e puntuale pianificazione per la salvaguardia del Nostro Territorio.
LETTERA APERTA AI CITTADINI DEL COMUNE DI CUTROFIANO (LE)
LO SCEMPIO DELLE CENTRALI FOTOVOLTAICHE SUI TERRENI AGRICOLI.
CARI CONCITTADINI,
CON LA PRESENTE LETTERA APERTA IL “FORUM AMICI DEL TERRITORIO”, COMITATO APOLITICO DI CUTROFIANO,
RENDE NOTO
CHE E’ STATA PRESENTATA AL SIG. SINDACO ED AL CONSIGLIO COMUNALE, UNA PETIZIONE CONTRO I MEGA IMPIANTI FOTOVOLTAICI INDUSTRIALI E SPERIMENTALI SUL TERRITORIO AGRICOLO DEL COMUNE DI CUTROFIANO.
RIPORTIAMO DI SEGUITO I GRUPPI POLITICI LOCALI E LE ASSOCIAZIONI SENSIBILI AL PROBLEMA, CHE AVENDO A CUORE IL FUTURO DI CUTROFIANO HANNO SOTTOSCRITTO:
• Circolo ITALIA DEI VALORI , Cutrofiano ;
• Movimento IO SUD, Cutrofiano ;
• (PD) Partito Democratico, Cutrofiano;
• (PDL) Popolo Della Libertà, Cutrofiano;
• (UDC) Unione di Centro, Cutrofiano;
• M.S. – Fiamma Tricolore, Cutrofiano;
• Associazione Don Giuseppe Villani;
• PRO LOCO ;
• Parrocchia “San Giuseppe” ;
• Azione Cattolica, Cutrofiano;
• CARITAS, P. Maria SS della Neve;
• Confrater. SS Sacramento, Cutrofiano;
• Associazione C.P.A. Sport, Cutrofiano;
• Associazione “Libertà”, Cutrofiano;
• Associaz. Nazionale Carabinieri, Cutrofiano;
• Comitato Festa Patronale, Cutrofiano;
• Associaz. Circolo Tennis, Cutrofiano A.S.D.;
• Federazione Italiana della Caccia, Cutrofiano;
• Associaz. EKOCLUB INTERNATIONAL;
• Associazione CARPE DIEM, Cutrofiano;
• Ass. Percorso del Gusto l’Antica Dispensa.
CON TALE INIZIATIVA IL FORUM, INTENDE PROPORRE AZIONI A TUTELA DEL TERRITORIO A FRONTE DI UN IMMOBILISMO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE, SU UN TEMA IMPORTANTE COME LO SCEMPIO DEGLI IMPIANTI INDUSTRIALI FOTOVOLTAICI SU TERRENI AGRICOLI, CHE DETURPANO IL TERRITORIO COMUNALE SENZA DARE NESSUN VANTAGGIO IN TERMINI DI SVILUPPO ECONOMICO E SOCIALE PER CUTROFIANO.
LA SMISURATA INCENTIVAZIONE DEL “CONTO ENERGIA” ITALIANO, LA PIÙ ALTA AL MONDO, SU SISTEMI INDUSTRIALI DI ENERGIE RINNOVABILI, CONSENTONO ALLE GRANDI HOLDING STRANIERE DEL NORD E CENTRO ITALIA, DI INTRAPRENDERE UN’AZIONE DI “COLONIZZAZIONE ENERGETICA“ AI NOSTRI DANNI, UTILIZZANDO MEDIATORI LOCALI, ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE COMPIACENTI E APPOGGI POLITICI TRASVERSALI.
IL NO, ESPRESSO DAL CONSIGLIO COMUNALE A NOSTRO PARERE NON È SUFFICIENTE A CONTRASTARE EFFICACEMENTE LE INSTALLAZIONI DELLE MEGA CENTRALI FOTOVOLTAICHE, OCCORRE UNA VOLONTÀ POLITICA CONCRETA, UNA PIANIFICAZIONE ATTENTA ED IL RISPETTO DELLE NORME E DEGLI STRUMENTI URBANISTICI VIGENTI, CHE DIANO UNA RISPOSTA CHIARA ALLE IMPRESE CHE INTENDONO SPECULARE SUL NOSTRO TERRITORIO.
UN ATTO DOVUTO, CONTRO QUELLO CHE NOI DEFINIAMO LA BOLLA SPECULATIVA DELLA “GREEN ECONOMY”, CHE FA LIEVITARE LE NOSTRE BOLLETTE ELETTRICHE, SVALUTA GLI IMMOBILI LIMITROFI AGLI IMPIANTI FV E SCORAGGIA GLI INVESTIMENTI PER ATTIVITÀ AGRO-TURISTICHE NUOVE ED ESISTENTI, IL VERO MOTORE ECONOMICO NEL FUTURO DELLA COMUNITÀ CUTROFIANESE.
LE STESSE IMPRESE CERCANO COM’È GIÀ ACCADUTO A CUTROFIANO, ACCORDI FUORI DAL PROCEDIMENTO AUTORIZZATIVO UFFICIALE, PROPONENDO AL COMUNE LA REALIZZAZIONE DI OPERE A TEMATICA AMBIENTALE, UN PICCOLO “PEGNO” PER AGEVOLARE UN SICURO INVESTIMENTO FINANZIARIO CON UTILI MILIONARI.
PER TUTTO QUANTO ESPOSTO IL FORUM, RITIENE INDISPENSABILE:
LA CONVOCAZIONE URGENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE DOVE SI DISCUTA, SI INTEGRI E SI DELIBERI L’INVIO, ALLE RISPETTIVE CONFERENZE DEI SERVIZI, DI NUOVI DOCUMENTI PRODOTTI NELLA COMMISSIONE URBANISTICA DEL 13.12.2010, UTILI A POTER BLOCCARE L’AUTORIZZAZIONE DEI MEGA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN ESSERE, ALTRIMENTI DESTINATI A DEVASTARE 83 ETTARI DI FERTILE SUOLO AGRICOLO;
LA STESURA DI UN REGOLAMENTO COMUNALE PER LA PIANIFICAZIONE DELLE ENERGIE RINNOVABILI CON PARTICOLARE ATTENZIONE ALLA SALVAGUARDIA DELLE ZONE AGRICOLE;
L’IMPEGNO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE, NEI CONFRONTI DELLA REGIONE PUGLIA, AL FINE DI FAR COMPRENDERE NELLA PERIMETRAZIONE DELL’IMPORTANTE “PARCO DEI PADULI”, PER LA CRESCITA VALORIZZAZIONE E PROTEZIONE DEL NOSTRO TERRITORIO, TUTTE QUELLE AREE DEL FEUDO DI CUTROFIANO, (FACENTE PARTE DEGLI ATTUALI 11 COMUNI DEL PARCO), AVENTI CARATTERISTICHE OMOGENEE AI CRITERI STORICI, IDROGEOLOGICO AMBIENTALI E PAESAGGISTICI (PADULA, RIVI, ULIVETI, VORAGINI,CARSISMO, ANTICA FORESTA DI CUTROFIANO-BELVEDERE, ECC.), CHE HANNO ISPIRATO LE DEFINIZIONE DELLO STESSO PARCO DEI PADULI.
IL “FORUM AMICI DEL TERRITORIO”, CHIEDE AGLI ORGANI COMUNALI PREPOSTI L’ATTUAZIONE DELLE PROCEDURE ELENCATE E CONSIDERA IL MANCATO ADEMPIMENTO DELLE STESSE COME UN ATTO DI SUPERFICIALITÀ AL PARI DI UN SILENZIO ASSENSO, AVALLANDO L’INSTALLAZIONE SELVAGGIA DEGLI IMPIANTI INDUSTRIALI FOTOVOLTAICI SUI TERRENI AGRICOLI.
IL FUTURO DI CUTROFIANO È NELLE MANI DEI SUOI CITTADINI E CHIUNQUE È DELEGATO AD AMMINISTRARE HA IL DOVERE DI ASCOLTARLI.
FORUM AMICI DEL TERRITORIO

Condividi sui social

One Response to CUTROFIANO DICE UN NO CHIARO, AI MEGA IMPIANTI FOTOVOLTAICI INDUSTRIALI E SPERIMENTALI SUL TERRITORIO AGRICOLO, LEGAMBIENTE E LE ALTRE SOCIETA’ PRENDANO ATTO DI QUESTO

  1. francesco de carli

    Cari Amici di Cutrofiano, in qualità di EX Presidente del Circolo Legambiente Milano Ovest, Vi informo che l’aver difeso FINO IN FONDO il VOSTRO- NOSTRO bellissimo paesaggio agricolo Pugliese è stata la causa principale che ha postato il 16 dicembre 2010 TUTTI i 60 Soci del Circolo a dare le dimissioni dalla Legambiente.
    Abbiamo portato in tutte le sedi, le vostre GIUSTE ragioni, che riguardano ormai tutta Italia.
    Tenete duro, fate aprire gli occhi e il cuore ai vostri amministratori, perchè evitino quello che è ormai evidente: un disastro ambientale.
    Difendete in tutti i modi il VOSTRO futuro e quello dei vostri FIGLI.
    Tolta la terra e le bellezze, vi rimmarranno fame e immigrazione.

    Francesco De Carli ex Presidente Legambiente Circolo Milano Ovest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA

*